Questo sito contribuisce alla audience di

La Lazio è in crisi

Tre a zero. Una sconfitta in casa ad opera dell’Inter, la più forte squadra italiana, ma non certo d’Europa, come dimostra l’andamento ambiguo dei nerazzurri in Champions. Inesperta, giovane e[...]

Tre a zero. Una sconfitta in casa ad opera dell’Inter, la più forte squadra italiana, ma non certo d’Europa, come dimostra l’andamento ambiguo dei nerazzurri in Champions.

Inesperta, giovane e ingenua, questi sono gli aggettivi che merita la squadra biancoceleste, un undici che sembra , stando ai fatti sentire psicologicamente il peso del derby perso. Certo, con la squadra di Mourinho si può perdere, ma sembra inaccettabile subire un goal dopo 100 secondi di gara per un errore di posizione della difesa. Peraltro un goal che condiziona il senso della gara.

Alcune decisioni arbitrali eccessivamente fiscali, per giunta, pur non essendo determinanti ai fini del risultato dimostrano agli occhi del tifoso come l’ambiente non riesca piu’ a incutere quel senso di rispetto verso la squadra di casa. E poi gli applausi a Ibra, da parte dello stadio che si e’ lasciato andare ad un encomio alle gesta del campione: ma sugli spalti, non tutti hanno gradito.

Ci resta della partita di sabato sera , il ricordo di una Lazio che non graffia e che non impone da tempo il fattore campo.

Le categorie della guida