Questo sito contribuisce alla audience di

Hawker Hurricane Mk I

L'aereo inglese più disponibile nella Battaglia d'Inghilterra

Introduzione

HurricanePrimo caccia monoplano della RAF, primo aereo dotato di otto mitragliatrici, era il mezzo aereo disponibile in maggior numero per contrastare le ondate di attacco della Luftwaffe durante la Battaglia d’Inghilterra. Disponibile in ventisei reparti all’inizio dell’estate del 1940, ad agosto se ne contavano trentadue contro le diciannove di Spitfire.

profilo  di Hurricane Mk IViste le proporzioni e le caratteristiche, l’Hurricane venne utilizzato soprattutto per contrastare i bombardieri tedeschi, mentre lo Spit “ripuliva” il cielo dai caccia Bf 109.

L’aereo

Progettato da Sidney Camm, il prototipo volò per la prima volta nel 1935 e la versione di cui trattiamo era pronta nel 1937.

Monoposto, monoplano parte in metallo e parte in tela, dalla caratteristica forma gobbuta aerodinamica, l’aereo era motorizzato con il Rolls Royce Merlin II, capace di una potenza di 1.030 HP, lo stesso dello Spitfire.

Aereo da caccia del Fighter Command, era armato, come detto di 8 mitragliatrici, quattro per ogni ala, la seconda serie della versione MK I adottò, come successe anche allo Spit, l’elica tripala metallica a passo variabile. Di dimensioni e peso più grandi del cugino della Supermarine, si rivelò una delle pedine importanti nella risoluzione della Battaglia d’Inghilterra.

Pilotato da assi come Douglas Bader che lo resero una leggenda, l’Hawker Hurricane Mk I, sebbene inferiore al Bf 109 E, dimostrò di essere comunque un cavallo di razza, e soprattutto in alta quota riusciva ad essere più maneggevole e quindi, per questo, più adatto cacciatore di bombardieri.

Caratteristiche



























Tipo:


caccia


Apertura alare:


mt 12,19


Lunghezza:


mt 9,55


Altezza


mt 3,99


Peso al decollo:


kg. 2.816


Velocità massima:


km/h 518 a quota 6.100 mslm

Quota massima operativa:
mt 10.180


Autonomia:


km 845