Questo sito contribuisce alla audience di

Che cos'è Galileo?

Galileo, il principale programma europeo del settore civile per la navigazione satellitare, fornisce un servizio di posizionamento globale estremamente affidabile e preciso con copertura multimodale. Il[...]



Galileo, il principale programma europeo del settore civile per la navigazione satellitare, fornisce un servizio di posizionamento globale estremamente affidabile e preciso con copertura multimodale.

Il primo satellite sperimentale è stato lanciato alla fine del 2005. In qualità di associata di Galileo Industries, Thales Alenia Space ricoprirà un ruolo di primo piano non solo nella gestione, ma anche nella progettazione e nella fornitura dei sistemi.

L’azienda è responsabile di tutti gli aspetti connessi alla convalida e alla certificazione dell’intero sistema e dell’integrazione di tutti i 30 satelliti della costellazione (27 operativi e 3 di riserva), la cui entrata in servizio è prevista per il 2013.

Sebbene il sistema Galileo sia stato pensato per essere completamente indipendente ed autosufficiente, sarà compatibile ed interoperabile con il sistema GPS; ovvero le caratteristiche di Galileo saranno tali da non interferire con il funzionamento del GPS (principio di compatibilità) ed esso potrà anche essere utilizzato congiuntamente con il GPS (principio di interoperabilità).

I principali scopi di Galileo sono:

  • una maggior precisione nella geo-localizzazione degli utenti rispetto a quella attualmente fornita dal GPS;
  • un aumento della copertura globale dei segnali inviati dai satelliti, soprattutto per le regioni a più alte latitudini (> 75°);
  • un’alta disponibilità del segnale nelle aree urbane;
  • una certificata affidabilità, supportata anche dall’invio del messaggio di integrità che avverte immediatamente l’utente di eventuali perdite di integrità nel segnale della costellazione o, viceversa, ne conferma l’esattezza del segnale ricevuto;
  • una elevata continuità di servizio che, essendo indipendente dagli USA, potrà funzionare sempre e non verrà disattivato senza preavviso (come successo in tempi di guerra per il GPS).

Fonte Esa (European Space Agency)