Questo sito contribuisce alla audience di

Bird-strike: ecco cos'è

Il “Bird-strike” è l’impatto tra un volatile ed un velivolo: questo il termine tecnico alla base di molti incidenti registrati in tantissimi aeroporti, in cui migliaia di uccelli[...]



Il “Bird-strike” è l’impatto tra un volatile ed un velivolo: questo il termine tecnico alla base di molti incidenti registrati in tantissimi aeroporti, in cui migliaia di uccelli vengono risucchiati in uno dei motori dell’aereo in fase di atterraggio o decollo e che spesso provocano rischi per i passeggeri e danni all’aeromobile.

Solo per dare un’idea delle proporzioni del fenomeno, basta menzionare qualche cifra: 588 casi solo nell’anno 2006, 18 casi registrati nel 2007 solo all’aeroporto di Ciampino, 1,2 miliardi di dollari di danni provocati ogni anno in tutto il mondo…

Dinanzi ad un fenomeno di così vaste proporzioni quali le misure di contrasto messe a punto? Se alcuni aeroporti preferiscono i falchi pellegrini, altri utilizzano dissuasori acustici per tenere lontani i volatili. Tra le proposte più innovative il “Falco-robot”, messo a punto da una società italo-spagnola ed utilizzato in via sperimentale per un mese nello scalo romano di Fiumicino. Tra le buone norme di base nessun acquitrino in modo da creare un ambiente ostile ai volatili.