Questo sito contribuisce alla audience di

FRANZ KLINE (1910-1962)

Il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea è lieto di annunciare la presentazione di un’ampia ed esaustiva mostra storica dedicata al grande artista americano Franz Kline (1910-1962).

a cura di Carolyn Christov-Bakargiev

20 ottobre 2004 – 30 gennaio 2005

Kline nasce il 23 maggio 1910 a Wilkes-Barre, Pennsylvania. Alla fine degli anni Trenta e nel corso degli anni Quaranta dipinge paesaggi urbani di New York e del distretto minerario in cui nacque. Nello stesso periodo gli vengono commissionati murali e ritratti. Alla metà degli anni Quaranta sviluppa un interesse per le possibilità espressive dell’astrazione riducendo e semplificando gli elementi compositivi del suo primo stile realista, in cui faceva ancora ricorso al colore e alla figurazione. La sua partecipazione alla celebre mostra Ninth Street Show e a American Vanguard Art for Paris Exhibition alla Sidney Janis Gallery, confermano l’artista come una delle più importanti figure nell’ambito dell’emergente movimento dell’Espressionismo Astratto americano. A metà degli anni Cinquanta Kline reintroduce il colore, inizialmente in modo irregolare e in seguito in segmenti sempre più larghi. Nel decennio che precede la sua scomparsa, il suo lavoro viene presentato nelle più importanti mostre collettive organizzate dalle istituzioni internazionali più prestigiose come la Biennale di Venezia (1956 e 1960) e il Carnegie International (1955, 1958 e 1961).

Muore il 13 maggio 1962 a New York.

E’ dal 1994 che non si realizza in Europa una mostra che analizzi sia il nucleo di opere astratte della maturità, create a partire dagli anni Quaranta, sia le prime, cupe opere di ispirazione realista di questo straordinario protagonista dell’arte contemporanea.

Saranno presentate al Castello di Rivoli cento opere fondamentali nella produzione dell’artista composte da dipinti, disegni, pastelli, acquarelli, gouaches, oltre a materiale documentario proveniente dalle maggiori collezioni pubbliche e private. Per illustrare tutte le fasi più significative dell’opera di Kline, sono esposti i primi dipinti a olio della fine degli anni Trenta e degli anni Quaranta in cui è possibile rintracciare la sua ispirazione realista, i grandi lavori in bianco e nero, svolta verso l’Espressionismo Astratto, sino alle ultime tele in cui l’artista torna a usare il colore.

In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo di 500 pagine a colori con i saggi critici di Carolyn Christov-Bakargiev, David Anfam, Dore Ashton, le riproduzioni delle opere in mostra, oltre a tutti i quadri fondamentali dipinti dall’artista nel corso della sua vita.

La mostra è il momento centrale delle manifestazioni organizzate in occasione del ventennale del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, inaugurato nel 1984.

Museo di Arte Contemporanea - Castello di Rivoli

piazza Mafalda di Savoia, tel. 011 956 52 22

Mart-giov 10.00-17.00, ven-dom. 10.00-21.00, lunedi’ chiuso.

Ingresso libero

Le categorie della guida