Questo sito contribuisce alla audience di

Il centenario del Futurismo

In arrivo una serie di iniziative e mostre in varie città italiane


Iniziative dell’Istituto italiano di cultura di Parigi

Con l’approssimarsi del centenario (20 febbraio 2009) del Manifesto del Futurismo e dell’esposizione Le Futurisme à Paris: Une avant-garde explosive, l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi ha organizzato un ciclo di conferenze dedicate al grande movimento artistico di avanguardia italiano. Al tema delle “radici storiche e filosofiche” del Futurismo e’ stata dedicata la prima conferenza che si e’ svolta il 29 ottobre scorso mentre il 6 novembre il Ministro Plenipotenziario Maurizio Serra, specialista di Storia delle idee del XX secolo e professore di relazioni internazionali all’Università LUISS di Roma, ha presentato il suo libro «Marinetti et la révolution futuriste» (ed. L’Herne, 2008).

Il programma prevede una serie di altre conferenze nei mesi di novembre, gennaio e febbraio

Programma
Venerdi 21 novembre. Futurismo: costume e società.
Prof.ssa Simona Cigliana, Docente di Critica Militante all’Università “La Sapienza” di Roma, di Letterature Europee Comparate all’Università di Foggia e di Sociologia della Letteratura all’Università del Molise: Marinetti profeta, tra fantascienza e ossessione del futuro.
Prof.ssa Silvia Contarini, Ordinario di Letteratura e civilizzazione dell’Italia Contemporanea all’ Université Paris X-Nanterre: La donna futurista.
Prof. Paolo Puppa, Ordinario di Storia del teatro e dello spettacolo e Direttore del dipartimento di storia delle arti dell’ Università di Venezia : La Serata futurista: ambiguità di una rivoluzione.
Prof.ssa Paola Bignami, Docente di Storia del Costume, Teoria e Storia della scenografia all’Università di Bologna: L’Antitradizione futurista : il rapporto tra la moda e il costume teatrale nel futurismo.
Serata, 21h30: Abramo, monologo del Prof. Paolo Puppa.
Giovedi 15 gennaio. Futurismo: la musica della modernità.
Prof. Raffaele Pozzi, Docente di Musicologia e Storia della Musica all’Università degli Studi di Roma Tre: Francesco Balilla Pratella e le contraddizioni del Futurismo.
Presentazione di alcuni brani di registrazioni storiche di Luigi Russolo e Balilla Pratella.
Prof. Pierfranco Moliterni, Ordinario di Storia della Musica Moderna e Contemporanea all’Università di Bari: Periferie del futurismo in musica: Franco Casavola, “le barisien”.
Dott. Carlo Piccardi, Musicologo, già direttore musicale della Radio Televisione della Svizzera Italiana: Riflessi del futurismo a Parigi.
Giovedi 29 gennaio. Futurismo: Marinetti e l’antitradizione futurista in letteratura.
Prof. François Livi, Ordinario di Letteratura italiana contemporanea e Direttore del Dipartimento di Italiano e Rumeno all’Université Paris IV-Sorbonne: Marinetti pre-futurista. I legami con la poesia francese.
Prof. Marco Antonio Bazzocchi, Ordinario di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Bologna: Le lotte dei sensi : sovrapposizioni sensoriali nel futurismo tra poesia, pittura e cinema.
Prof. Alberto Bertoni, Professore Associato di Letteratura italiana contemporanea presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna: Il verso libero come spirito d’avanguardia.
Prof. Serge Milan, Docente di Lingua, Letteratura e Civilizzazione Italiane all’Università di Nizza: L’Antifilosofia futurista: i manifesti e l’avanguardia.
Giovedi 5 febbraio. Futurismo: creazione artistica e avanguardia
Prof.ssa Ester Coen, Critico d’arte e docente di Arte Contemporanea alle Università di Roma Tre e L’Aquila, Curatrice della mostra «Futurismo», Roma, Scuderie del Quirinale, 20 febbraio- 24 maggio 2009 (seguito dell’esposizione «Le Futurisme à Paris : Une avant-garde explosive», Centre Georges Pompidou,15 octobre - 26 janvier).

A cento anni dalla pubblicazione del Manifesto del Futurismo, il primo grande movimento d’avanguardia italiano viene celebrato nel 2009 da tre grandi esposizioni, a Rovereto, Venezia e Milano, patrocinate dal Ministero per i Beni e le Attività culturali.
FUTURISMO100 inaugura il suo percorso scientifico con la mostra del Mart di Rovereto Illuminazioni - Avanguardie a confronto. Italia, Germania, Russia (17 gennaio-7 giugno 2009), prosegue con Astrazioni al Museo Correr di Venezia (5 giugno-4 ottobre 2009), e si conclude con Simultaneità (15 ottobre 2009-25 gennaio 2010) a Palazzo Reale di Milano.
Il progetto a cura di Ester Coen, costituisce l’appuntamento italiano più atteso delle celebrazioni del Centenario, perché propone attraverso le tre esposizioni, una rilettura inedita del futurismo, avanguardia artistica di cui restano ancora poco indagate le relazioni con la più audace sperimentazione europea dei primi del ‘900.
Al Museo Correr di Venezia, in concomitanza con la 53ma edizione della Biennale di Venezia, la mostra Astrazionisarà l’occasione per una rilettura critica del concetto stesso di astrazione e dei diversi significati che questo termine ha assunto nel progressivo distacco delle avanguardie dai movimenti artistici precedenti. Grazie a un confronto tra le opere del maestro del futurismo italiano Giacomo Balla, e quelle dei grandi artisti europei contemporanei, dalla ricerca di Piet Mondrian, alle ironiche rappresentazioni di Francis Picabia e le sue bizzarre macchine dada, dalla ricerca di essenzialità di Robert Delaunay e Frantisek Kupka, fino alle taglienti provocazioni di Marcel Duchamp risalta il superamento delle astrazioni più “tecniche”, già sperimentate dal Cubismo.
Tania Danieli

Le categorie della guida