Questo sito contribuisce alla audience di

Mine antipersona

Cinque anni fa l'azione della Croce Rossa Internazionale..

Cinque anni fa l’azione della Croce Rossa Internazionale di Ginevra promuoveva l’accettazione del trattato di Ottawa. Ben 121 Stati aderirono.
L’avvenimento sanciva l’eliminazione delle mine terrestri antipersona, che tutti conoscono come armi terribili che colpiscono alla cieca e che causano enormi sofferenze.
Cinque anni sono passati, ed il Comitato Internazionale della Croce Rossa saluta oggi i passi da gigante compiuti sulla via dell’eliminazione definitiva delle mine antiuomo.
Oggi sono 130 gli Stati che hanno firmato o ratificato la “Convenzione di Ottawa”.
Il numero delle vittime delle mine terrestri si è considerevolmente abbassato grazie alla Convenzione.

Il numero di feriti è diminuito di oltre il 65% in Bosnia-Erzegovina,in Cambogia e in Croazia, paesi in cui vengono applicate le disposizioni della Convenzione, con la realizzazione di programmi di sminamento e di sensibilizzazione. Gli Stati facenti parte della Convenzione di Ottawa hanno annunciato di avere distrutto in totale 27 milioni di questi congegni. All’inizio dell’anno si è avuto anche l’adesione dell’Afghanistan e dell’Angola, due dei Paesi al mondo più infestati di mine.

Il CICR contrasta il flagello delle mine terrestri, incoraggiando l’adesione universale alla Convenzione di Ottawa e la piena applicazione delle sue disposizioni, attuando dei programmi di sensibilizzazione al pericolo delle mine e assicurando cure mediche e servizi di riabilitazione fisica ai feriti.
Le ferite che infliggono queste armi sono tra le più terribili che i chirurghi siano chiamati a curare.
E’ben triste constatare che solo nel 1994 erano
considerate unanimemente “indispensabili sul piano militare”ed erano usate in maniera massiccia.
Oggi, anche se il loro divieto costituisce un principio accettato, la lotta deve proseguire, perché questi ordigni continuano ad uccidere e a mutilare uomini, donne e bambini.
Entro la fine del 2003, la maggior parte degli Stati dovranno aver distrutto interamente le loro scorte di mine antiuomo ed entro gli ultimi mesi del 2009, dovranno aver bonificato tutte le zone minate situate sul proprio territorio.

La prima Conferenza d’esame della Convenzione di Ottawa avrà luogo nel 2004. Il CICR chiede oggi a tutti gli Stati partecipanti, di impegnarsi in favore dell’impresa umanitaria di questo trattato, di mobilitare tutti i mezzi necessari all’applicazione delle sue disposizioni e sollecita gli Stati che ancora non hanno aderito alla Convenzione di sottoscrivere in breve tempo alla normativa del trattato.(Dal Bollettino della CRI)

Ultimi interventi

Vedi tutti