Questo sito contribuisce alla audience di

Louis Appia

Louis Appia, medico militare e membro del CICR

Appia é una figura di medico chirurgo primo delegato internazionale del Comitato di Croce Rossa. Dopo di lui tutti i delegati si sono ispirati alla sua attività diplomatica.

Appia entrò su consiglio del collega Maunoir a far parte della società ginevrina di utilità pubblica nel 1861 allora presieduta dal generale Dufour; nel 1862 subentrò come presidente Gustave Moynier membro del Concistoro della chiesa nazionale protestante. L’otto dicembre del 1862 vi aderirà anche Henry Dunant.

Nel 1863 fece parte della commissione ginevrina permanente formata allora dai cinque primi membri della Società di soccorso per il militare ferito, futuro CICR.

La sua attività era instancabile; durante la partecipazione alla Conferenza diplomatica dell’ottobre del 1863, insistette sull’importanza di un distintivo internazionale e chiese che fosse aggiunto nel primo paragrafo; la Conferenza accettò e propose un bracciale bianco con la croce rossa centrale da portarsi al braccio sinistro. Un bracciale gli sarà donato ufficialmente nel 64 dal CICR con la firma di Moynier.

Nel ‘’64, per incarico della società ginevrina, Appia é presente sul campo di battaglia nella guerra Schleswig-Holstein : E’ qui in missione quale delegato per la parte tedesca, l’Holstein, inviato dal Comitato ginevrino con una lettera di raccomandazione del Consiglio federale svizzero. E’ la prima volta nella storia della Croce Rossa che viene inviato un delegato dal Comitato di soccorso del militare ferito : non esiste ancora la Convenzione di Ginevra.

La guerra scoppia nel febbraio del 64 quando un esercito composto da 40.000 prussiani e 20.000 austriaci marcia alla conquista dei due ducati. E’ già avvenuta la Conferenza diplomatica dell’ottobre del 63, ma non é stata ancora stipulata la Convenzione di Ginevra che data 22 agosto 64 ; la decisione di rappresentarsi con due delegati era stata presa dal Comitato durante la seduta del marzo 64 e furono inviati Van de Velde, già delegato dei Paesi Bassi nella Conferenza del 63, nella zona danese dello Schleswig e il dr. Appia nella parte tedesca, dell’Holstein. Di questa esperienza Appia scrive una relazione per il Comitato.

Ultimi interventi

Vedi tutti