Questo sito contribuisce alla audience di

Secoli di luce e non di buio?

Quale medioevo.

La visione del medioevo come una lunga età buia è ormai superata, ciò non vuol dire che gli anni del medioevo debbano essere visti tutti in chiave positiva

L’indagine storica si basa anzitutto sull’esame dei documenti superstiti, atti di natura varia e libri di qualsiasi genere… I documenti da soli non ci dicono tutto: la carenza cronica, per ovvi motivi, del materiale documentario antecedente l’anno mille porterebbe alla più erronea delle conclusioni, così come l’enorme mole di materiale (in rapporto con i secoli precedenti) del 1200 non fa di questo secolo l’inizio di una nuova era.
Altre discipline, come l’archeologia, possono contribuire in modo fondamentale alla storia socio-politica del medioevo italiano offrendo altre chiavi di lettura e differenti conclusioni rispetto a quelle cui si era giunti in passato e pensiamo poi alle implementazioni future dalla mappatura del genoma umano e a quante novità potranno pervenirci dall’antropologia.
Per chiudere questo breve intervento diremo che prima del mille si registra un certo progresso che negli anni cento e duecento (l’età della Rinascita medievale) assume una fattezza ben definita.

Le categorie della guida