Questo sito contribuisce alla audience di

Il secondo volume di Medioevo Adriatico

Edito il secondo volume della collana “Medioevo Adriatico” della SISAEM. La collezione di studi nasce nel 2007 con l’intento di fornire contributi scientifici internazionali al fine di incrementare[...]

Edito il secondo volume della collana “Medioevo Adriatico” della SISAEM. La collezione di studi nasce nel 2007 con l’intento di fornire contributi scientifici internazionali al fine di incrementare e sostenere la ricerca e la divulgazione storica utili allo studio dei luoghi di questo braccio di Mediterraneo, che è stato per secoli il ponte di collegamento tra Occidente ed Oriente. Recuperare la memoria storica -e filosofica, letteraria, politica, artistica, sociale- dell’Adriatico significa recuperare la memoria dell’Italia e dell’Europa, quello spirito che ne costituisce le fondamenta culturali, da cui essa non può prescindere.

Questo secondo volume ospita gli Atti del Corso a distanza organizzato dalla SISAEM Filosofi, umanisti e scienziati in Adriatico. Figure e tematiche per una didattica interdisciplinare, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, quale corso di formazione ed aggiornamento per i docenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del territorio nazionale per l’A.S. 2008-2009.

Il corso di formazione ha previsto le relazioni, che qui si presentano in versione più ampia e completa, di Claudio Attardi, Francesco Bettarini, Daniele Santarelli, Veronica Santoro, Giorgio Federico Siboni, spaziando dalla teologia alla politica, dalla filosofia alla pubblicistica e prevedendo anche la consultazione di saggi, testi e documenti a corredo attraverso lo strumento della Biblioteca telematica. Il volume è arricchito, inoltre, dai saggi di Lara Pavanetto, Giuseppe Tramontana e dall’estesa sezione di Cronache e Notizie.
La collana è diretta da Roberta Fidanzia.

Il volume contiene i seguenti contributi:

Claudio Attardi, Due teologi francescani marchigiani nel dibattito teologico del Trecento: Francesco d’Appignano e Giovanni di Ripatransone;

Francesco Bettarini, L’Adriatico come punto di incontro tra differenti culture giuridiche: il caso dei notai della cancelleria ragusea in età umanistica;

Giuseppe Tramontana, Lo studium a tre punte. La presenza studentesca siciliana a Padova (1400-1512);

Daniele Santarelli, Itinerari di ambasciatori veneziani alla corte di Carlo V;

Lara Pavanetto, Tracce di un antico rituale nella podesteria di Noale nel secolo sedicesimo;

Veronica Santoro, Filosofia della storia e miti Platonici nel Rinascimento: L’esempio di Francesco Patrizi da Cherso;

Giorgio Federico Siboni, Tra filosofia politica e pubblicistica. Il soggiorno veneziano di Luigi Bossi. 1796-1797;

Cronache e Notizie a cura di Angelo Gambella;
Schede bibliografiche e recensioni; Note bio-bibliografiche; Il sito web della SISAEM; Indice.

Medioevo Adriatico
Ricerche della Società Internazionale per lo Studio dell’Adriatico nell’Età Medievale (SISAEM)
Volume 2 / 2008
Direttore: Roberta Fidanzia
Drengo, Roma 2007.
pp. 304, E. 20,00
ISBN: 978-88-88812-21-2

Le categorie della guida

Link correlati