Questo sito contribuisce alla audience di

le 14 villanelle alla napolitana del compositore marchigiano Giulio Bonagiunta

Domenica 26 aprile alle ore 18 presso la sala Beniamino Gigli del Teatro Lauro Rossi di Macerata l'ensemble aquilano di musica antica Aquila Altera presenterà in prima esecuzione assoluta l’integrale delle 14 villanelle alla napolitana del compositore marchigiano Giulio Bonagiunta da S. Ginesio (1530 ca. – 1571). Il concerto patrocinato dall’assessorato alla cultura del comune marchigiano è un’altra perla che va ad aggiungersi al vasto repertorio eseguito dall’ensemble abruzzese.

manifesto Domenica 26 aprile alle ore 18 presso la sala Beniamino Gigli del Teatro Lauro Rossi di Macerata l’ensemble aquilano di musica antica Aquila Altera presenterà in prima esecuzione assoluta l’integrale delle 14 villanelle alla napolitana del compositore marchigiano Giulio Bonagiunta da S. Ginesio (1530 ca. – 1571). Il concerto patrocinato dall’assessorato alla cultura del comune marchigiano è un’altra perla che va ad aggiungersi al vasto repertorio eseguito dall’ensemble abruzzese.

Infatti, dopo aver riscoperto ed eseguito in prima assoluta il Codice Musicale di Rocca di Mezzo (AQ) contenente alcune delle più belle pagine di musica francese rinascimentale, l’ensemble Aquila Altera, grazie al lavoro di trascrizione eseguito dal M° Emiliano Finucci, componente del gruppo, si appresta a far rivivere alcune delle più belle pagine di musica antica marchigiana.

Le 14 villanelle del Bonagiunta costituiscono degli unica nel panorama del vasto repertorio della musica rinascimentale italiana. Sconosciute fino a pochi anni fa, sono state fonte di studio di eminenti musicologi americani.

Giulio Bonagiunta, considerato come figura di secondo piano nel panorama musicale italiano, è invece da considerarsi un’ innovatore nella composizione della villanella. Nato a S. Ginesio (Macerata) lavorò a Venezia sia come cantore che come Editore musicale ed era in contatto con i maggiori musicisti dell’epoca che operavano sia in Italia che all’estero.

L’ensemble Aquila Altera, con sede a L’Aquila, è formato da musicisti esperti del settore provenienti da tutto il centro Italia (Marche, Abruzzo, Umbria) ed è presente nei più importanti festival internazionali di musica antica.

L’Aquila Altera ensemble è composta da:
Maria Antonietta Cignitti cantus, arpa

Emiliano Finucci altus, viola

Simone Polacchi tenor

Giampiero Cicino bassus

Luciana Mattioli flauti dritti

Marco Giacintucci violetta

Domenico Rago viola da gamba

Antonio Pro chitarra a 5 ordini

Massimiliano Dragoni percussioni ,salterio a percussioni, campane

Il sito web è www.aquilaaltera.it

Le categorie della guida