Questo sito contribuisce alla audience di

Maiwand, 27 Luglio 1880

Disfatta britannica in Afghanistan

L'artiglieria britannica in fuga nel dipinto di Caton Woodville

Località

45 miglia a ovest di Kandahar (Afghanistan).

Guerra e Campagna

Seconda Guerra Anglo-Afghana, 1878-80.

Comandanti Rivali

Gran Bretagna: generale George Burrows.

Afghanistan: Ayub Khan.

Obiettivi

Per aiutare le forze afghane amiche a fermare gli insorti guidati da Ayub Khan, fu inviata da Kandahar una brigata anglo-indiana al comando del generale Burrows.

Quando gli alleati defezionarono, Burrows decise di affrontare Ayub Khan da solo.

Forze in Campo

Gran Bretagna: circa 2.600 uomini e 12 cannoni.

Afghanistan: la stima è di oltre 15.000 uomini e 30 cannoni.

Perdite

Gran Bretagna: 962 morti e 161 feriti, 7 cannoni abbandonati.

Afghanistan: sconosciute, probabilmente molto alte.

Risultati e Conseguenze

Sottoposti ad un intenso fuoco dalla superiore artiglieria nemica, dopo aver respinto con successo alcuni attacchi i britannici furono soverchiati dalla massa degli insorti.

Burrows, grazie anche al sacrificio del 66° Reggimento di fanteria, riuscì a ritirarsi con ciò che restava delle sue forze a Kandahar, successivamente posta sotto assedio da Ayub Khan.

Al seguito delle truppe inglesi c’erano anche circa 3.000 addetti ai servizi e al trasporto, molti dei quali non riuscirono a salvarsi.

Ricevuta notizia della disfatta, il generale Roberts si accinse alla difficile impresa di liberare Kandahar partendo dalla lontana Kabul.

Fonti Fotografiche

n.d.

Ultimo Aggiornamento: 03/10/2002