Questo sito contribuisce alla audience di

Milia Maroun

Milia nasce a Beirut ma cresce stilisticamente a Parigi, non porta lo chador e disegna abiti, presentando così una diversa immagine delle donne arabe

Giovani linee e tessuti trasparenti presuppongono il sorgere di un nuovo mondo nel quale le differenze culturali saranno superate e tutte le culture e religioni vivranno in armonia, un nuovo gusto minimal che mette d’accordo oriente ed occidente.

Esordisce sulle passerelle di “Milano Moda Donna” in febbraio, con la collezione pret-à-porter creata per la sua griffe Milia M. E’ una stellaemergente della moda libanese, con una creatività cosmopolita assorbita tra la Francia e il Medio-Oriente, le sue patrie.

Collaboratrice di Pierre Cardin e Naf-Naf nel 1999 ha deciso di rientrare a Beirut, da dove ha lanciato un suo marchio.

Oggi le donne arabe, dopo un passato di acquisti solo sulle tendenze occidentali, mostrano gradire l’individualità della moda locale, una sfida per la sua azienda, alla quale lei non si sottrae, rispondendo con creazioni sartoriali non prive di un tocco di sensualità casual.

Questo un articolo della Stampa molto interessante

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti