Questo sito contribuisce alla audience di

Anna Paquin

Nata in Canada il 24 luglio 1982 e cresciuta in Nuova Zelanda, nel 1993 conquista l’oscar come migliore attrice non protagonista, ha 11 anni ed è una graziosa bimba con gli occhi marroni e le mani tremolanti, quasi incapace a dire grazie.

Al suo debutto di attrice conquista il mondo con la sua spontaneità e la timidezza dopo aver mostrato un precoce talento nel film lezioni di piano nel quale interpreta il ruolo della figlia di Holly Hunter, prima di essere scritturata per questo successo, la Paquin aveva recitato nel teatrino della scuola e subito dopo decide di fermarsi tre anni, in una pausa di riflessione e per terminare la scuola media, prima di impegnarsi in una carriera cinematografica.

Anna si è affermata al cinema in film come: Jane Eyre, X-men e la 25° ora diventando famosa con il ruolo dell’eroina Rogue, la mutante che assorbe l’energia vitale da chiunque tocchi. Ora è la protagonista di una serie TV statunitense molto chiacchierata, True Blood, in cui fa la barista di un paesino di provincia, dotata di doti telepatiche e con un debole per il vampiro del luogo.

Paquin sostiene di essere vaccinata contro il virus del successo, e dice di non aver sfruttato l’oscar vinto subito in commedie per i giovani ma di aver preferito dedicarsi a film d’autore. E’ un talento genuino, versatile e d’una bellezza non tradizionale, Spike Lee la esalta dicendo che sul suo volto puoi dipingere ciò che vuoi.

Lei si considera un anticonformista, non segue le mode e come attrice preferisce recitare donne in crisi, tormentate perché sono di fronte ad insormontabili ostacoli e ama sottolineare che non ama le oche giulive prive di problemi e di pathos. Infatti le sue nuove fatiche cinematografiche la vedono interpretare ruoli diversi dalle precedenti esperienze, Margaret è un dramma psicologico sulle conseguenze di un tragico incidente stradale e Miss Irena’s children è ispirato alla storia vera di una partigiana polacca che riesce a far scappare più di 2500 ebrei dal ghetto di Varsavia, altro che X-men e i vampiri.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti