Questo sito contribuisce alla audience di

E' stata costituita la Islamic Anti-Defamation League Italy.

Italiani o persone che vivono da decenni in Italia hanno deciso di dare uno stop al dilagare dell'anti-islamismo.







E’ stata costituita la Islamic Anti-Defamation League Italy. Stanchi di subire la mediocrità di un drappello di ben addestrati propagatori di odio, un gruppo di intellettuali, lavoratori, lavoratrici, madri, padri, liberi professionisti, studenti, tutti musulmani - la maggior parte di loro cittadini italiani o persone che vivono da decenni in Italia – hanno deciso di dare uno stop al dilagare dell’anti-islamismo.

Le mail hanno cominciato a fioccare da una parte all’altra d’Italia, e in un paio di mesi si è arrivati alla costituzione di un’organizzazione che, considerati i precedenti storici ed i casi attuali ed ispirandosi all’esperienza di altre comunità religiose, sarà la risposta della comunità musulmana residente in Italia al dilagare del sempre più preoccupante fenomeno dell’anti-islamismo.

Il nostro scopo, infatti, è quello raccogliere, analizzare e disseminare le informazioni sull’attività di propaganda dell’odio e dell’estremismo, e quindi di monitorare, esporre e combattere i fenomeni, le organizzazioni ed i singoli promotori dell’anti-islamismo in Italia, qualunque sia il mezzo usato per la loro propaganda.

Lo scopo immediato è quello di fermare, appellandosi ove possibile alla ragione e alla coscienza e, ove necessario, alla legge, la diffamazione della comunità islamica e delle musulmane e dei musulmani, implementare strategie, fornire assistenza, anche legale e gratuita (grazie al sostegno di 53 avvocati dislocati su tutto il territorio nazionale, tra cui 14 tra Cassazionisti e Costituzionalisti), sostegno e risorse relative alla sicurezza dei musulmani residenti sul territorio italiano e rinforzare il meccanismo legale per combattere le minacce serie di cui la comunità è oggetto.

Sfida, azione, risultati: questa è la strategia della Lega Islamica Anti-diffamazione. Il suo scopo principale è quello di assicurare la giustizia e il trattamento equo di tutte le persone residenti sul territorio, senza escludere dal novero delle persone che difenderemo anche appartenenti ad altre minoranze bistrattate o perseguitate.

L’Islamic Anti-Defamation League Italy aderisce all’art. 19 della Costituzione d’Italia che garantisce la libertà di espressione, ma utilizzerà i mezzi legislativi a disposizione per porre fine all’impunità dei propagatori di odio, all’ipocrisia bigotta ed assicurare alla giustizia i divulgatori di violenza razzista ed anti-islamica, nello spirito dell’art. 3 e dell’art. 19 della Costituzione della Repubblica.

Naturalmente, per tutelare il privato di chi propone la denuncia ed evitare che certuni possano avvantaggiarsi della pubblicità derivante dalle nostre azioni legali e di boicottaggio, conoscendo la volontà di taluni di autopromuoversi attraverso questo genere di attacchi deplorevoli ed insensati, tutte le nostre azioni saranno semplicemente proposte nei tribunali e mai pubblicizzate.

 

Halima Barre, Jibril Muhammad - islamic.adl@gmail.com
 

I.AD.L - Italy

 

Articolo pubblicato da Arab.it in data 26.05.2005

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • mava

    14 Mar 2009 - 18:40 - #1
    0 punti
    Up Down

    mavattelapijàinderculo…

Link correlati