Questo sito contribuisce alla audience di

Fase dell’autostima

Importantissima fase del bambino.

Nella fase di latenza i bisogni emergenti è quello di autostima ed autorealizzazione che, può essere soddisfatto dai successi ottenuti dal bambino, particolarmente nell’ambito scolastico.
Due principali difficoltà e fonti di frustrazioni caratterizzano questo stadio dello sviluppo: il passaggio dalla relazione familiare a quella con un genitore simbolico, che ha autorità legale, come ad esempio l’insegnante, e i problemi connessi alla capacità di neutralizzare la libido, sino a questo momento diretta su uno dei genitori e di investirla sulle capacità intellettive.
Il bambino può subire gravi frustrazioni dalla struttura scolastica ed in particolare dagli insegnanti che, se impediscono il soddisfacimento del bisogno di autostima, fanno si che non si strutturi l’ideale dell’Io.
Le frustrazioni legate al mancato soddisfacimento del bisogno di autostima consolidano le modalità di difesa dello stadio precedente, denominate reazioni di Persistenza del Bisogno, le più costruttive previste nello schema di valutazione .
In ricerche la griglia del P.F.S è stata integrata con l’introduzione di una nuova categoria di reazioni, definite superamento dell’ostacolo, che comportano un atteggiamento che favorisce una soluzione positiva dell’evento frustrante determinato dall’acquisita fiducia di base.
Questa categoria riunisce le reazioni nelle quali l’individuo frustrato cerca di superare l’ostacolo tenendo conto delle altre persone coinvolte nella situazione.
Le reazioni di superamento dell’ostacolo sono le più mature psicologicamente, adeguate non solo nella fase di latenza ma per tutto il corso della vita.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati