Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Quando si sveglia il mio bambino

Domanda

Gentilissima dottoressa Rainaldi, il mio bimbo di 15 mesi( anzi 13 se consideriamo che è nato due mesi prima) quando si sveglia di notte o nel pomeriggio da un po' di tempo assume un atteggiamento che mi preoccupa. Si sveglia e non chiama nè me nè il papà, si siede in un angolo del lettino tenendosi con la mano il succhiotto stretto in bocca e, se noi non ci accorgiamo che si è svegliato è capace di starsene lì fermo e in silenzio per ore. Perchè succede tutto questo? Può essere sintomo di qualche problema o qualche mancanza da parte nostra? Un altro problema è legato al fatto che da poco dopo della dimissione dall'ospedale fino ad ora per ben 5 volte, di notte, inizia a piangere in maniera disperata e non riusciamo a calmarlo ne con coccole ne con giocattoli o roba varia perchè lui continua a dimenarsi ma non apre ancora gli occhi. Visto che ai vari follow up che fa in ospedale le sue condizioni fisiche e neurologiche risultano, a quanto pare, ottime, vorrei sapere se si può trattare di incubi. Ma quali incubi visto che, ad esmpio, non è ancora in grado di vedere cartoni animati spaventosi o comunque in casa non assiste a scene violente e così via? La prego dottoressa, ci illumini perchè siamo tanto preoccupati. Grazie

Risposta

Gentile Signora,
la situazione che mi espone è abbastanza complessa per essere affrontata in una e-mail. Sarebbe opportuno raccogliere maggiori e più chiare informazioni oltre che all'osservazione diretta del bambino.
Intanto quando si vogliono esplorare problemi relativi al sonno è utile compilare un diaro su cui annotare i dati precisi relativi al sonno: quando il bambino ha sonno, quando dorme, l'ora del risveglio notturno e il tempo per la ripresa del sonno nonchè eventuali movimenti, dondolamenti o gesti autoaggressivi, il modo come il bambino si addormenta, umore, energia e scambi relazionali con i genitori durante il giorno e così via. Bisogna effettuare un'accurata indagine per verificare la presenza di eventuali insonnie precoci (con urla e pianti inconsolabili) o insonnie "calme" (dove il bimbo rimane per lunghi periodi immobile nel letto con gli occhi spalancati, senza interessarsi o aspettarsi qualcosa, in ogni caso entrambe queste manifestazioni possono indicare un disagio psicologico presente o i segni promonitori di uno futuro) oppure di semplici difficoltà dovute a condizioni ambientali, educative o da problemi di salute o di situazioni stressanti. Le consiglio pertanto di consultare il suo pediatra e uno psicologo dell'età evolutiva, magari nello stesso ospedale dove è già in cura il suo bambino, compilando anche un diaro delle ultime settimane per chiarire meglio i disturbi del suo bambino. Cordiali saluti.

sis*** - 17 anni e 6 mesi fa
Registrati per commentare