Questo sito contribuisce alla audience di

Curiosità: ai Nobel le idee vincenti arrivano di notte

Le idee vincenti arrivano di notte: parola di Nobel.

Sono arrivate nei sogni o durante notti irrequiete le teorie che hanno portato alla scoperta superconduttività, così come l’intuizione che per la prima volta ha permesso di vedere in azione i meccanismi vitali che regolano il passaggio dei sali nelle cellule. Lo hanno raccontato gli stessi protagonisti di queste scoperte premiate quest’anno con il Nobel, il fisico russo Alexei Abrikosov e il chimico americano Roderick MacKinnon, nella conferenza stampa organizzata ieri a Stoccolma dall’Accademia Reale delle Scienze di Svezia, alla vigilia della cerimonia di consegna del Nobel.

L’equazione decisiva che ha reso possibile realizzare i grandi acceleratori di particelle è stata accompagnata da un sogno, mentre è stata un’intuizione arrivata durante un lavoro febbrile di una notte insonne quella che ha permesso di vedere per la prima volta all’opera uno dei meccanismi vitali delle cellule: il passaggio degli ioni di potassio attraverso la membrana cellulare. «Sulla fisica teorica si deve lavorare così tanto da arrivare a sognare le formule di notte», ha detto Abrikosov. «Se durante il giorno penso a una soluzione, questa nella notte arriva con maggiore chiarezza. Ho avuto molti momenti di questo tipo e così è accaduto anche con l’intuizione che mi ha portato al Nobel». La soluzione decisiva nella storia della superconduttività è arrivata così nel pieno della notte.

Fonte: LA Sicilia del 09/12/03


Link correlati