Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimissime da ManagerZen

Segnale n. 191

!CAMPAGNA SOCI!
se sei un nostro lettore appassionato e vuoi continuare a ricevere questa newsletter, aiutaci a finanziare la nostra attività con la tua quota associativa: 50 euro per un anno di iscrizione!
in più riceverai l’accesso all’area riservata e potrai partecipare alla vita associativa online e offline
Se sei già iscritto.. invita i tuoi amici ad associarsi! GRAZIE DI CUORE DA PARTE DELLA REDAZIONE
http://www.managerzen.it/associati/associati/associati.html

 

INDICE

 

- LIBRO: “Pensare l’efficacia” di Jullien François
- MANAGERZEN: week-end 21-22 ottobre: Tutti ad Alcatraz!
- ETICA&COMPLESSITA: “L’idea di progresso. Come idea in sè” a cura di Seeco
- I CHING: “l’esagramma del mese: 12 Pì” - a cura di Andrea Biggio

********************************************
- LIBRO: “Pensare l’efficacia” di Jullien François

 

“Uno dei saggi più interessanti che abbia letto.. e finito! Cosa per me straordinaria. Un piccolo gioiello che è un omaggio raffinato e leggero al concetto più recente di diversity culturale.
Il libro riproduce il testo di una conferenza (perciò il registro è colloquiale e rapido) di Francois Jullien davanti ad un pubblico di imprenditori francesi, sulla diversità culturale di Cina e Europa/Occidente.
Raccoglie le considerazioni di un occidentale colto, che ha deciso di indagare sulle fondamenta culturali dell’unica grande civiltà che si sia sviluppata al di fuori del pensiero greco-latino.
Jullien tratteggia alcuni orientamenti culturali estremi, europei e cinesi, individuando la principale differenza nel primato della modellizzazione matematica (il progetto su carta da realizzare, l’obiettivo prestabilito da conseguire), che ha rappresentato anche la principale forza della cultura europea, ma che oggi si trova indebolita dall’evidenza della forza economica cinese.
Viceversa la migliore qualità del pensiero cinese è, potremmo dire oggi, “situazionista”: tende cioè a valutare rapidamente e con distacco emotivo la situazione in cui ci si trova, consapevoli che si tratta di una configurazione dinamica, e agendo di conseguenza prendendo le decisioni più adatte. Se nella cultura cinese il progetto svanisce, nella cultura europea il progetto ci ingessa e ci rende, in questo momento, meno adatti all’ambiente (soprattutto economico) globale.
Queste considerazioni emergono nel libro, attraverso una serie di citazioni e di aneddoti, da Napoleone a Clausevitz, da Sun Tzun a Mao Zedong assolutamente godibili”
by Domenico Fucigna

 

 http://www.managerzen.it/…

 

********************************************
- MANAGERZEN: we 21-22 ottobre - Tutti ad Alcatraz!

 

Se siete ancora liberi il weekend del 21-22 ottobre, segnatevi in agenda “ad Alcatraz con ManagerZen!”
E’ il nostro week-end: dedicato a tutta la community
Soci storici che si rincontrano, soci nuovi che ci conoscono e si conoscono, amici che si vogliono avvicinare e ne approfittano per un piacevole weekend alla Libera Università di Alcatraz!
Un ritrovo informale basato sull’improvvisazione e con tutto il focus sui soci e sui partecipanti: per raccontarsi, portare le proprie idee, condividere i propri progetti.. ovviamente “per un modo migliore di vivere e lavorare!”
icofo.jpgIl tutto condito con workshop, sessioni creative e l’immancabile contributo del grande Jacopo Fo!
180 euro per chi arriva dal venerdi sera (programma lento) e 150 euro per chi arriva sabato a pranzo (programma rapido)  compreso vitto, alloggio e animazione. Il weekend è aperto a tutti: un ottima occasione per associarsi e conoscere ManagerZen
Leggi il programma di massima e vieni con i tuoi amici..

 

www.managerzen.it/incontri_associazione/…

 

Gli altri appuntamenti di ManagerZen

 

- ETICA&COMPLESSITA: “L’idea di progresso. Come idea in sè”

 

“A: Allora anche il progresso, che è un concetto che ci è appartenuto dalla rivoluzione industriale ad oggi, è un concetto di crescita lineare da considerarsi superato?                                     
B: Direi proprio di sì. Il progresso, secondo l’ottica lineare a cui siamo abituati, è qualcosa che avviene secondo modalità prestabilite, e quindi prevedibili.
Il concetto di progresso è quindi ben diverso da quello di evoluzione. Quando noi parliamo di evoluzione, parliamo di lasciare che si manifesti da sé la crescita di qualcosa; sono due concetti molto differenti.
Se noi andiamo ad applicare ad una situazione estremamente relazionata, con molte connessioni, un approccio lineare, significa continuare ad usare lo stesso schema di pensiero semplificatore e riduzionista di cui abbiamo già parlato, con la convinzione di poter controllare un processo che invece controllabile non è e di poterne prevedere il risultato finale; il risultato che si ottiene è invece quello di essere continuamente frustrati nelle proprie aspettative sia predittive che di progresso.
Se pensiamo alla situazione di un’azienda, così come alla politica di un paese, come se fossimo ancora agli inizi del ventesimo secolo, con la stessa mentalità lineare di potere e di prevedibilità, non possiamo che rimanere delusi, frustrati. Questo approccio è ovviamente destinato all’insuccesso. …”

 

Segui online il dibattito su Etica e Complessità a cura di SEECO!

 

http://www.managerzen.it/le_rubriche_di_managerzen/…l

 

********************************************
- I CHING: l’esagramma del mese - a cura di Andrea Biggio

 

Ecco una bella novità: da settembre la redazione si arricchisce del contributo di Andrea Biggio con “Le Strategie del Calendario ed il Cibo secondo le Stagioni”. Per ogni periodo viene esaminato l’esagramma corrispondente.
Inizi di settembre – inizi di ottobre: esagramma 12 - Pì - Il Ristagno.
Adversité. Hindrance. Standstill. L’Ostruzione autunnale. Declino.
Che significato ha questo esagramma? a quale strategia corrisponde? In che atteggiamento si traduce per il manager?
La rubrica mensile risponde a queste domande e ci regala come contributo finale un prezioso consiglio sull’alimentazione stagionale.
“Il cibo è, nella visione nutrizionista occidentale - tipicamente analitica, un problema biochimico di presenza combinata di proteine, grassi, carboidrati (macronutrienti), minerali e vitamine (micronutrienti). Nell’antica saggezza cinese – tipicamente sintetica, invece, il cibo è sostanzialmente generatore di forze ed energie espansive/contrattive, riscaldanti/raffreddanti, alcalinizzanti/acidificanti, etc., in termini cinesi sintetici: yin/yang […] Per queste ragioni è importante mangiare in armonia con il succedersi delle stagioni lungo il corso dei dodici mesi, dosando con semplicità lo yin e lo yang presenti nel piatto…”

 

http://www.managerzen.it/i_ching_del_mese/i_ching_del_mese

 

********************************************
Altri convegni segnalati dai soci

 

- Cividale del Friuli (Udine) LE DONNE NEL LAVORO: protagoniste dello sviluppo
convegno Venerdì 29 settembre 2006, ore 16.00
http://www.intramoenia.net/it/progetti_13.htm

 

- Bologna 18 ottobre: Quel che non ti aspetti dall’E-learning.
Il ruolo dell’e-learning nell’economia della conoscenza - Convegno Internazionale
http://www.ilias.it/economiadellaconoscenza

********************************************

Redazione ManagerZen
www.managerzen.it

*********************************************

Levi’s lancia i Bio-Jeans!

 

La diffusissima marca Levi’s®, che ha inventato i blue jeans nel 1873 e li distribuisce in oltre 100 Paesi del mondo, aggiungerà alla sua collezione dell’autunno 2006 dei modelli realizzati con cotone biologico.
I bio-jeans saranno disponibili in una gamma completa di taglie e di tagli, e saranno contraddistinti da pochi segni caratteristici: realizzati  interamente o con una percentuale significativa di cotone biologico, avranno il marchio “Levi’s® Eco” e una “e” minuscola ricamata sulla tasca anteriore, o sul fondo della gamba destra.
Anche il consueto marchio dei due cavalli sarà realizzato su una tela al 100% biologica tinta con colori naturali che richiameranno quelli delle cuciture ad arco delle tasche.
Altri elementi a basso impatto sono l’uso di bottoni, ribattini e cerniere da materiali riciclati e il ricorso alla tintura d’indaco naturale per la coloritura di alcuni modelli.
La confezione esterna sarà realizzata in tessuto biologico o in carta riciclata e sarà stampata con inchiostri a base di soia.

 

…. E’ così che si fa! li voglio

 

http://www.managerzen.it/news/news/levis_lancia_i_bio-jeans.html