Questo sito contribuisce alla audience di

PNL E MODELLAMENTO

Come abbiamo già visto la "Programmazione Neuro Linguistica" o PNL esplora le relazioni tra come pensiamo (neuro), come comunichiamo verbalmente e non verbalmente (linguistica) ed i nostri schemi di comportamento ed emotivi (programmazione). È un insieme di modelli, capacità e tecniche per pensare e agire efficacemente nel quotidiano. _uacct = "UA-815612-1"; urchinTracker();

Partendo dal presupposto che potenzialmente siamo tutti uguali, i creatori della PNL, si sono posti questa domanda: Qual è la differenza che fa la differenza tra qualcuno che eccelle nel suo campo e qualcuno che ha risultati mediocri?La programmazione neuro linguistica ha un approccio di tipo pragmatico. Gli strumenti proposti dal modello hanno utilità finché funzionano. Quando non funzionano, si cercano soluzioni diverse e più efficaci rispetto a quel che si è già sperimentato.

L’elemento fondamentale è un processo chiamato modellamento.

Ma che cosa significa modellare?

Modellare significa individuare un modello, cioè osservare persone che hanno raggiunto risultati eccellenti nel proprio settore, per vedere ciò che fanno, porre loro delle domande e comprendere come sia possibile ottenere gli stessi risultati. In particolare, per modellare qualcuno, si devono osservare: la fisiologia cioè tutte la manifestazioni visibili della sua comunicazione e quindi il linguaggio del corpo; il linguaggio, in che modo usa le parole e come struttura le espressioni per ottenere i risultati desiderati; il modo di pensare, come costruisce i suoi modelli della realtà. Il modellamento, quindi, fornisce la struttura cioè la possibilità di produrre nuovi risultati in maniera autonoma.

Non possiamo parlare di imitazione o scimmiottamento. L’imitazione rende le persone dipendenti da un preciso modello, al contrario il modellamento mi fornisce la struttura cioè la chiave di accesso alla capacità di produrre in modo autonomo un nuovo modello.

“Il lavoro di Bandler e Grinder è principalmente frutto di anni di ricerche orientate a scoprire attraverso una analisi minuziosa e attenta…quale fosse quel quid che permetteva a psicoterapeuti di orientamento teorico diverso (Fritz Perls, Milton Erickson, Virginia Satir) di avere una costanza di risultati positivi talmente rilevante.” (tratto da Programmazione Neuro Linguistica – Astrolabio).

Quindi, R. Bandler e J. Grinder, hanno semplicemente osservato i comportamenti di terapeuti di successo individuando le tecniche di comunicazione verbale e non verbale che li portavano inconsciamente ad ottenere risultati eccellenti.