Questo sito contribuisce alla audience di

Un Gatto Straordinario... per raccontare la PNL (seconda parte)

Continua il racconto di Max Formisano e del suo Gatto Straordinario per comprendere meglio la PNL

Ecco cosa successe…
Per Riccardo e Giovanni, 2 gatti siamesi, l’obiettivo non era quello di fare uno scoop, come dicevano gli esseri umani, o diventare famosi scoprendo i segreti del gatto Pucci, bensì diventare animali migliori.

I 2 siamesi erano gatti dal folto pelo color grano oro e la loro particolarità era costituita dal colore degli occhi. Avete presente quei cani che tirano le slitte sul ghiaccio e hanno gli occhi chiari come il colore del cielo? Loro avevano un occhio azzurro e uno quasi trasparente, e una vista (e anche l’udito, a dir la verità) superiore di gran lunga a quella dei loro simili.

La loro vita non era stata né facile né difficile. Gattoni amorevoli li avevano tirati sù con sani principi e valori. Il resto era venuto da solo. Lo studio alla scuola dei gatti, la specializzazione, la passione per le gattine.
Finché, tanti anni fa, Riccardo e Giovanni avevano intuito uno dei grandi segreti della vita, uno di quei segreti che cambiano la vita dei gatti.

Come si fa a capire o intuire un segreto non è facile a dirsi. Qualcuno degli esseri umani, boriosi per definizione, la chiamerebbe “insight” o illuminazione improvvisa. Molti hanno illuminazioni di tanto in tanto, pochi sono quelli che si fermano a riflettere su di essa, sviluppano il concetto, ne capiscono il valore e decidono di applicarlo, giorno dopo giorno. E questo vale sia per i nostri gatti che per gli esseri umani.

Ma quale era questo segreto che avevano intuito?

Al prossimo appuntamento…

Max Formisano

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Marni

    19 Dec 2008 - 13:14 - #1
    0 punti
    Up Down

    Grande Max!!!!! Sentirlo o leggerlo è sempre un grande piacere…chissà se si ricorda di me… :-)