Questo sito contribuisce alla audience di

Italia sul podio agli Sport Accord Combat Games

La rappresentativa guidata dal M°Yoon Ghil Cheul conquista un oro e due bronzi.

Dopo la delusione alle Olimpiadi Giovanili di Singapore il team azzurro guidato dal M° Yoon Ghil Cheul ottiene tre piazzamenti di assoluto prestigio in occasione degli Sport Accord Combat Games svoltisi a Pechino dal 28 Agosto al 4 Settembre.
Una premessa sulla manifestazione: si tratta di un Campionato dedicato a diverse arti marziali/sport da combattimento.
Dal Wu-Shu al Judo, dall’Aikido al Kendo, dal Karate al Sambo, passando per Pugilato, Lotta Greco-Romana, Muay Thai ed ovviamente Taekwondo.

Le gare relative alla nostra amata disciplina si sono svolte in data 2 settembre all’interno della Palestra dell’Università di Scienza e Tecnologia (cara a Sarmiento in occasione delle ultime Olimpiadi) e, per l’Italia, vi hanno partecipato Veronica Calabrese, Mauro Sarmiento e Leonardo Basile.
I primi due hanno conquistato un bronzo ciascuno, mentre per Basile è consacrazione a livello internazionale, con una medaglia d’oro più che meritata.

La Nazionale chiude l’esperienza pechinese al 4° posto nel medagliere relativo al solo Taekwondo, in testa al quale si è piazzata la Spagna con due ori ed un argento. Al 2° posto si colloca la Corea con due ori e due bronzi, 3° posto per l’Iran con un oro e un argento.

Per quanto concerne il medagliere pluri-disciplinare, l’Italia si piazza al 5° posto grazie a ben sette medaglie d’oro, quattro delle quali provenienti dai nostri atleti di Kickboxing, davvero notevoli.

Foto proveniente dal Sito Ufficiale FITA