Questo sito contribuisce alla audience di

Stage con il M° Flavio Daniele

STUDIO DELLA FORMA 24 DI TAI CHI CHUAN STILE YANG LAVORO INTERNO PER LO SVILUPPO DEL POTERE DEL CORPO E DELL’ ENERGIA INTERNA QI GONG MARZIALE – NEI GONG – COMBATTIMENTO ISTINTIVO – POWER-STRETCHING – FORZA ELASTICA – FORZA A SPIRALE – FLESSIBILITA’ DINAMICA

Il corso, si propone di fornire le tecniche di base e i principi fondamentali per cominciare una pratica del Tai Ji Quan (Tai Chi Chuan) sia come arte marziale che come tecnica di lunga vita, seguendo un percorso di formazione d’insegnante (da allenatore a maestro) secondo una visione tradizionale, ma con moderne metodiche didattiche che permettono lo sviluppo delle qualità marziali utili al moderno praticante, indipendentemente dall’arte marziale praticata.

Un buon artista marziale, sia esso un praticante di taiji, di karate o di kung fu, o di qualsiasi arte marziale deve avere, prima di tutto, un corpo in armonia e in buona salute, forte e flessibile, in grado di esprimere il massimo della potenza, con il minimo sforzo. Deve sapere coniugare la potenza con elasticità, la stabilità con il dinamismo, la morbidezza con la durezza così da essere un artista marziale completo: forte ma non duro, rilassato ma non debole, calmo ma non pavido.
A – Studio della forma di 24 figure  dello stile Yang
Particolare attenzione sarà posta alla corretta impostazione tecnico-gestuale delle varie figure dal punto di vista dell’allineamento posturale e della coordinazione dinamico-strutturale
B – Nei Gong (lavoro interno energetico per lo sviluppo del potere del corpo)
L’obiettivo del Nei Gong, uno dei pilastri fondamentali della pratica delle arti marziali, è di rendere il corpo forte ed elastico, di massimizzare la forza di ogni singola parte strutturale (collo, vita, schiena, anche, asse centrale), sbloccare articolazioni, rendere il corpo adattabile a ogni tipo di arte marziale.
Nel Nei Gong ogni movimento è finalizzato alle arti marziali

marcellotaichi@supereva.it

Link correlati