Questo sito contribuisce alla audience di

A WAY. From Kansas to Emerald City via East: Al Teatro Palladium la trilogia di Fanny & Alexander sul Mago di Oz

Nota aggiunta il 28 febbraio 2009: Questo spettacolo è stato annulato per le date relative al Teatro Palladium 2009. E’ andato in scena solo Him, leggi la recensione Appuntamento sicuramente da[...]

From Kansas to Emerald City via East - Fanny & Alexander

Nota aggiunta il 28 febbraio 2009: Questo spettacolo è stato annulato per le date relative al Teatro Palladium 2009. E’ andato in scena solo Him, leggi la recensione

Appuntamento sicuramente da non perdere, dal 28 febbraio al 1 marzo Fanny & Alexander proporranno interamente la trilogia di spettacoli su cui stanno lavorando da alcuni anni: A WAY. From Kansas to Emerald City via East.

Si inizia da Kansas con una donna ossessionata dalla figura di Dorothy del film Il Mago di Oz del 1939 che si veste con un abito simile a quello che portava Judy Garland nel film. La stanza è una sorta di galleria d’arte dove trova posto anche il piccolo Hitler di Maurizio Cattelan (e qui l’intreccio con l’altro lavoro di F&A è immediato, Him, in scena il 27 di febbraio sempre al Palladium), poi un ciclone ci porta a East, seconda opera del progetto sul Mago di Oz, gli elementi della favola ci sono ancora: la strega dell’est, il boscaiolo di latta in cerca di un cuore, ecc.
Una volta che Dorothy è arrivata a Emerald City, ultima tappa del lavoro nonchè terzo spettacolo, si avvicina il presagio, il Mago è lui, Him, ritorna il piccolo dittatore di Cattelan che in ginocchio acolterà le voci dell’umanità.

Dalla scheda-spettacolo della compagnia:

Dietro di lui è una parete composta da altoparlanti, coni di varia misura e forma da cui escono parole di uomini e donne: le confessioni-preghiere di tutto il mondo rivolte a Lui. Chi chiede un cuore, chi un cervello, chi il coraggio: una babelica sinfonia umana.

Scrive Maria Dolores Pesce di dramma.it in occasione degli spettacoli visti al Festival di Santarcangelo:

Il progetto si va sviluppando dal 2007 e si prevede potrà concludersi nel 2010 al Romaeuropa Festival. E’ una ricerca di senso oltre e al di là del linguaggio, quella che Fanny & Alexander tentano con questa loro peripezia, che però non annichilisce il linguaggio verbale ma lo trasfigura in segno morfologico o in movimento scenico. Kansas, ovviamente, è il luogo da cui parte il periplo del mondo come ci appare ed in questa drammaturgia Chiara Lagani e Luigi de Angelis mettono in scena le possibilità, le innumerevoli possibilità di fuga consentite dalla trasfigurazione onirica della propria personalità. È Dorohoty la protagonista, anzi cinque diverse Dorothy accomunate dall’attesa di una trasformazione, dall’attesa dell’uragano che le farà evadere. Lo specchiarsi nella propria identità, simbolicamente rappresentata dai quadri alla parete di un immaginario museo, è il primo passo per andare, come Alice, oltre lo specchio di ciò che si appare, in direzione di ciò che si è.

in scena dal 28 febbraio al 1 marzo
Teatro Palladium
Roma

Nota aggiunta il 28 febbraio 2009: Questo spettacolo è stato annulato per le date relative al Teatro Palladium 2009. E’ andato in scena solo Him, leggi la recensione

Le categorie della guida