Questo sito contribuisce alla audience di

Al Teatro Argot debutta "Scarti"

In scena l'amara ironia di due giovani attori già finiti, dal 23 al 28 giugno

ScartiUn amleto da fare in chiave moderna. Uno spettacolo metateatrale nel quale due attori sintetizzati nei nomi di A e B, destinati al ruolo dei figuranti nel testo shakespeariano, sognano una rivoluzione teatrale che passi attraverso la creazione di un nuovo soggetto: l’attore-drammaturgo. Per il loro esperimento iniziano a lavorare su un nuovo testo, Scarti, che porterà alla luce frustrazioni e inadeguatezze dei due attori.

E’ questa, in poche righe, la sinossi del testo scritto da Paolo Zuccari, diretto e interpretato dai giovani Domenico Diele e Francesco Montagna, in scena da domani 23 giugno, per 6 serate al Teatro Argot, all’interno della rassegna dedicata alle nuove generazioni “Argot Off”.

Dalle note di accompagnamento dello spettacolo:

Gli “scarti” sono i cambiamenti improvvisi di registro e tono all’interno dell’azione drammatica, lo sconvolgimento, il colpo di scena. Ma gli “scarti” sono anche tutta quella paccottiglia che si trova dietro le quinte di un teatro, quel mosaico fatto di cantinelle e parrucche, sagomatori e oggetti di scena, dimenticati da tutte le compagnie da tutte le voci da tutti gli spettacoli che questi due Anonimi non vedranno mai.
Scarti è lo spettacolo di A e B, e scarti è la loro situazione lavorativa e artistica.
Il testo di Zuccari è una Commedia Grottesca. Il taglio registico che abbiamo voluto dare è stato quanto più possibile al servizio del testo, che già da solo (nonostante manchi totalmente di indicazioni ) dà tutto.
A e B, due anonimi nel ruolo di anonimi, sono l’emblema di tutta una fascia attoriale italiana che non vedrà mai pienamente la luce del palco. Sono il simbolo di una voglia di cambiare che muore, non per agenti esterni ma per totale incapacità. E noi saremo gli incapaci che daranno voce a questi incapaci.

Scarti
Commedia in atto unico di Paolo Zuccari
Diretto e interpretato da Domenico Diele (nel ruolo di A), Francesco Montagna (nel ruolo di B)
Scenografia Rocco Ceraolo
Disegno Luci Lorena Cosimi
Costumi Anita Ferri, Isabella Faggiano

In scena
dal 23 al 28 giugno 2009 - ore 21,30
Teatro Argot
Roma

Le categorie della guida