Questo sito contribuisce alla audience di

Aperte le iscrizioni ai laboratori di VolterraTeatro 2009

I laboratori di VolterraTeatro

Babbaluck Manca meno di un mese all’inizio della 23a edizione del festival, ma Volterra già si attiva per l’organizzazione dei laboratori, avete tempo fino al 19 luglio per iscrivervi e poter partecipare alle sessioni di lavoro con: Teatro delle Albe, Marcidos Marcidorjs e Famosa Mimosa, Alessandro Bernardeschi, Stefano Vercelli e la Compagnia Babbaluck.

Per iscriversi ai laboratori è necessario scaricare la scheda di iscrizione e inviarla compilata entro il 10 luglio via mail a laboratori@volterrateatro.it oppure via fax al n. +39 0588 90528 .

Per scaricare la scheda di iscrizione: http://www.volterrateatro.it/programma/laboratori_main.htm#programma

Vediamo nello specifico l’offerta formativa:

# Teatro delle Albe
Esercizi di teatro impuro
Laboratorio condotto da Marco Martinelli
21 - 22 - 23 luglio
“In Teatro impuro si racchiudono otto anni di lavoro tra Romagna e Africa. Le Albe sono una comunità, una comunità di eretici che non accetta le logiche dominanti. E se questo può sembrare un anancronismo, in tempi di masse irreggimentate e spappolate come quelli in cui ci troviamo, a me sembra un anacronismo emozionante, un andare controtempo, nella breccia del tempo”. (Marco Martinelli)

# Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa
Costruzione della torre del teatro rosso
Laboratorio condotto da Maria Luisa Abate e Daniela Dal Cin
22 - 23 e 24 luglio
Fisica e metafisica di uno spettacolo della Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa: Vortice del Macbeth, ovvero la storia di come sia possibile la “pratica” di un Teatro che “volle adoperar la deficienza per edificarsi come meccanismo di esclusione del Reale”. Saranno analizzati gli elementi che concorsero alla creazione dello spettacolo, parte fondante di ogni progetto scenico della compagnia torinese: l’udibile e il visibile, componenti che vivono in felice e ordinata sovrapposizione.

# Italian Portraits
Laboratorio condotto da Alessandro Bernardeschi
22 - 23 - 24 e 25 luglio
Alessandro Bernardeschi, danzatore da anno attivo con i maggiori coreografi (fra gli altri Carolyn Carson, Caterina Sagna e Catherine Diverrès) propone un laboratorio di lavoro sul corpo nello spazio e nel tempo, volto all’elaborazione di frasi coreografiche, che serviranno nella creazione da parte dei partecipanti di ritratti di sè stessi, di persone esistenti o di personaggi immaginari. Questo servirà a raccontare, storie, situazioni, eventi che succedono o cose che avrebbero potuto essere e non sono state, in questa Italia in mutazione genetica, terra di poeti, da Leopardi a Sandro Bondi.

# La consistenza del tempo
Laboratorio condotto da Stefano Vercelli
21 - 22 - 23 e 24 luglio
Stefano Vercelli si forma negli anni Settanta con Eugenio Barba e Jerzy Grotowski. Nel 1978 parte per l’India, dove lavora sulla danza Katakali. Dal 1999 collabora con Emilia Romagna Teatro per le attività formative, interessandosi principalmente al ritmo e allo studio del tamburo. A VolterraTeatro propone un laboratorio sul concetto di giusta “durata” del tempo e sul rapporto con il “qui” e “ora”.

# Ex-Babbaluck
Ambulatorio Teatrale
II Festival Internazionale del Cinema Triste
Farsi un film da soli
21 - 22 - 23 - 24 e 25 luglio
Non un laboratorio ma un ambulatorio. Ritorna a grande richiesta il Festival Internazionale del Cinema Triste. Sui partecipanti-cavie saranno sperimentate le cure che permetteranno di curare o meno le teatropatologie, le attoremalattie e le paure teatrologiche. I partecipanti “si faranno un film da soli” partendo dalla storia del Faust, unico rimedio possibile alla crisi.
L’ambulatorio produrrà dei corti cinematografici tristi che saranno proiettati durante VolterraTeatro e sottoposti al giudizio di una Giuria Critica e di una Giuria Popolare

Per scaricare la scheda di iscrizione: http://www.volterrateatro.it/programma/laboratori_main.htm#programma

Le categorie della guida