Questo sito contribuisce alla audience di

Teatro Civile Festival 2009

A Monte Sant'Angelo (Fg) la terza edizione della manifestazione diretta da Mariateresa Surianello

Fibre parallele - Furie de Sanghe E’ partito da alcuni giorni un festival, sicuramente più modesto per dimensioni e storia rispetto ai vari Drodesera e Volterra che nei prossimi giorni si contenderanno fette di turismo culturale e soprattutto teatrale, ma non meno interessante, è il Teatro Civile Festival. La manifestazione arrivata alla terza edizione è diretta da Mariateresa Surianello, presenza importante della critica teatrale italiana e si tiene a Monte Sant’Angelo in provincia di Foggia.

Così Mariateresa Surianello ha presentato la nuova edizione del festival:

Il Teatro Civile Festival torna con questa sua terza edizione a Monte Sant’Angelo, splendida meta di pellegrinaggi religiosi, che con Legambiente si sta trasformando in luogo di accoglienza della creatività contemporanea. Un ritorno che conduce il TCF a intrecciarsi di nuovo con FestambienteSud all’interno della rete di festival del Gargano, ora consorziati sotto l’etichetta FFSS per rafforzare l’offerta di spettacolo dal vivo nella provincia di Foggia, in un momento di grave difficoltà

Organizzazione, intrecci positivi e possibilità di mettersi in rete sono effettivamente delle priorità, ma la cosa più importante rimane sempre il programma che si riesce a presentare al pubblico e quello del Teatro Civile Festival è un’interessante istantanea della teatralità italiana. Nei giorni passati sono andati in scena Andrea Cosentino, Margine Operativo, Fibre Parallele (foto in alto) che hanno presentato il loro ultimo spettacolo, Furie de Sanghe (lo avevamo ammirato alla rassegna delle Nuove Creatività Eti al Valle) e l’Accademia degli Artefatti con My Arm.

Il festival prosegue fino al 21 luglio con lo spettacolo Sul confine, vincitore dell’ultimo Premio Dante Cappelletti e tra gli altri: il Teatro delle Albe con Rosvita e la stralunata coppia Deflorian/Tagliarini con il loro assurdo e glaciale From a to d and back again.

Ancora nelle parole del direttore il percorso artistico del Festival:

Il programma del TCF 2009 è il tentativo di costruire un paesaggio composito, che abbia, nella sua visione tesa al particolare, anche un valore antologico sullo stato dell’arte scenica. Quindi non certo esaustivo, ma compiuto nella sua possibilità di mostrarsi come modalità di approccio e di osservazione della realtà. Accanto a giovanissimi gruppi, saranno ospiti del festival alcune eccellenze della ricerca teatrale, artisti e compagnie connotati e riconoscibili per i loro percorsi e per la loro collocazione nel sistema teatrale italiano.

dal 18 al 21 luglio 2009

Leggi il programma

Leggi anche la recensione di Furie de Sanghe
Leggi anche la recensione di From a to d and back again

www.festambientesud.it

Le categorie della guida