Questo sito contribuisce alla audience di

La critica sociale

Le grandi storie generano da sole le proprie idee, non viceversa

La storia e i personaggi vengono sempre per primi. Quando le idee sono concetti astratti rischiano solo di trasformare la storia di una fredda argomentazione divulgativa.

Quindi se intendete criticare la società, se volete sventolare una bandiera di qualsiasi colore o battervi per ottenere un determinato cambiamento, trovate il contesto adatto per farlo. E se la scelta cade proprio su un’opera narrativa, fate in modo che le affermazioni siano dettate dalla coscienza morale e sociale dei protagonisti piuttosto che dalla vostra, cioè quella dell’autore.

Questa lezione è la chiave che apre la porta al successo se sentite il desiderio o la necessità di scrivere narrativa per comunicare le vostre idee.

In Furore, John Steinbeck risveglia il nostro interesse nella famiglia Joad che, attraverso il suo dolore, ci racconta dell’America durante la Depressione, dei poveri, degli emarginati e dei vagabondi che inseguono il sogno americano.

Rosa Citera