Questo sito contribuisce alla audience di

Il coinvolgimento emotivo

Creare un clima di minaccia incombente serve per anticipare la sofferenza fisica o psicologica.

La tensione che avvince il lettore non dipende soltanto dalla sua sensibilità, dalla sua immaginazione o capacità di concentrazione ma anche dalle scelte che lo scrittore ha adottato all’interno della narrazione.

Una sofferenza di natura fisica o psicologica, se ben descritta, accresce enormemente la partecipazione emotiva del lettore, ma perde efficacia se diventa troppo ripetitiva.

Creare un clima di minaccia incombente serve per anticipare la sofferenza fisica o psicologica: più la minaccia è opprimente e più intensa sarà la sofferenza quando si verificherà l’avvenimento temuto.

L’incontro di due personaggi di sesso opposto lascia sempre intuire una certa tensione, che sarà destinata ad aumentare di intensità se il rapporto fra i personaggi si consolida attraverso delle connotazioni negative.