Questo sito contribuisce alla audience di

Il personaggio comico

Anche un personaggio comico deve avere una sua credibilità.

I personaggi comici hanno una natura del tutto particolare, a tal punto che i meccanismi che li rendono credibili non si possono applicare ai personaggi “normali”. Tuttavia anche qui non si deve sconfinare nell’inverosimile. Se si considera il fatto che anche le commedie affrontano temi tutt’altro che banali e che i personaggi comici vengono a trovarsi spesso in situazioni spiacevoli, il pubblico non riuscirebbe a sopportare le loro disavventure se l’autore non si preoccupasse di evidenziarne il lato comico.

Perciò è necessario inserire nella loro caratterizzazione dei tratti decisamente stonati che non suscitano simpatia, bensì ilarità. Il problema è che anche un personaggio comico deve essere credibile e in grado di coinvolgere il lettore: l’obiettivo del commediografo non è il dubbio, bensì un’inverosimiglianza “controllata”. Soltanto un personaggio credibile può indurre il lettore ad affermare: “Ehi, è proprio vero! Ho conosciuto tipi del genere! E’ capitato anche a me!”.

Tuttavia il personaggio comico deve presentare anche dei tratti inverosimili per impedire un’identificazione totale del lettore, anzi per agevolare il contrasto fra l’esperienza di chi legge e quella che la vicenda gli pone sotto gli occhi: è questo che permette di ridere dei guai, delle disavventure o delle trovate che si susseguono nella storia.

Ecco perchè è molto difficile scrivere commedie: l’autore deve sempre muoversi in un arduo equilibrio lungo la linea sottile che lo separa dalla credibilità troppo marcata (che impedirebbe ogni risvolto divertente) e dalla inverosimiglianza (che toglierebbe al lettore ogni interesse). Ciò non toglie che anche un personaggio comico possa essere proposto anche all’interno di storie serie e che personaggi drammatici possano avere dei risvolti comici. Non c’è dubbio comunque che giocare sull’inverosimiglianza controllata sia un requisito fondamentale per gestire il personaggio comico all’interno di una vicenda credibile.