Questo sito contribuisce alla audience di

Il nuovo Dizionario dei Telefilm

Ecco la versione più aggiornata del Dizionario dei Telefilm!

In occasione dei 50 anni della Televisione italiana,

IL NUOVO ED AGGIORNATO

DIZIONARIO DEI TELEFILM

di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria

Prefazione di Aldo Grasso

Garzanti Libri

Più di 300 nuove schede e relativi titoli, oltre 5000 aggiornamenti, più di 1800 serie tv catalogate e raccontate nei minimi dettagli: si presenta così il nuovo “DIZIONARIO DEI TELEFILM” di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria (Garzanti), in libreria dal 29 aprile con la Prefazione di Aldo Grasso. Si tratta di un’opera unica nel suo genere: la prima in Italia e la piu’ completa ed aggiornata in Europa su questa specifica tranche di fiction sempre più sulla cresta dell’onda tv.

Non è un caso che dopo il successo della prima edizione (più di 7000 copie vendute), la nuova ed aggiornatissima edizione cada in occasione dei 50 anni della Televisione italiana: l’opera compie un viaggio ricco di ricordi in un filone che ha contraddistinto da sempre il piccolo schermo, un genere che i due autori definiscono “culturalmente pop come le opere di Andy Warhol o Roy Lichtenstein”.

Dal 3 gennaio 1954 – la data della nascita della tv di casa nostra – al 3 gennaio 2004, si sfogliano in ordine alfabetico titoli, volti e tormentoni che sono diventati patrimonio culturale di noi telespettatori, che hanno scavalcato il piccolo schermo per assurgere a fenomeni sociali, che hanno contraddistinto generazioni, miti e modi di dire. Da Happy Days a Friends, da La Famiglia Addams a Six feet under, da Colombo a C.S.I., da La famiglia Bradford a I Soprano, da Rin Tin Tin a Il Commissario Rex, da Mary Tyler Moore a Sex&The City, da M.A.S.H a Band of brothers, da Superman a Smallville, dal Dottor Kildare a E.R., da Perry Mason ad Ally McBeal, da Star Trek a X-Files.

Il Dizionario si suddivide in schede descrittive in cui vengono presi in considerazione tutti gli aspetti, tecnici e curiosi, spesso inediti, del telefilm: ciascuna scheda si avvale di titolo italiano e titolo originale; cast (personaggi principali e relativi interpreti); produzione (il Paese, l’anno, il genere, il tipo di fotografia: a colori, in bianco/nero o colorizzata); durata e numero degli episodi; plot (il riassunto); curiosita’ e dietro le quinte; critiche e commenti autorevoli; premi; produttori e ideatori; colonne sonore, canzoni e i loro autori; guest-star (i volti famosi che fanno capolino); eventuali traduzioni cinematografiche, sequel, spin-off, agganci con altri generi o titoli.

In sede critica, gli autori hanno abolito la classica classificazione con le “stellette” preferendo un poker di giudizi ad hoc: “Cult” e “Supercult” per i titoli assolutamente meritevoli, “Cotto” e “Stracotto” per quelli da sfuggire a gambe levate.

La nuova edizione vanta un numero sempre maggiore di link tra i titoli e una notevole mole di aggiornamenti anche nei titoli del passato.

Scrive Aldo Grasso nella sua Prefazione: “Un’opera preziosa. E’ un libro pieno di passione e di competenza ma non manca di gusto critico e di sottile ironia (il poker dei commenti e’ significativo). E’ un libro che mancava e che ora per fortuna c’è”.

Ultimi interventi

Vedi tutti