Questo sito contribuisce alla audience di

Dizionario dei Telefilm

I commenti della stampa sul Dizionario Dei Telefilm

COMMENTI SUL PRIMO “DIZIONARIO DEI TELEFILM”

TRATTI DALLA STAMPA

Il telefilm, onesto travet del palinsesto, metodico, rituale, discreto, dopo anni di onorato lavoro si prende una rivincita sui generi considerati ‘maggiori’: una Garzantina tutta sua. […] Insomma, signori che amate i telefilm, il catalogo e’ questo”.

(Sette – Corsera)

Un vuoto colmato. Per gli addetti ai lavori, i patiti del genere e i semplici curiosi”.

(La Stampa)

L’opera di sistematizzazione di Damerini e Margaria e’ utile e preziosa. Per la prima volta in Italia arriva un apparato piu’ informativo che critico, e magari per questo ancor piu’ utile, su tutti i telefilm trasmessi”.

(Il Messaggero)

Con pazienza certosina Damerini e Margaria sono riusciti, trasformandosi in topo di biblioteca e videoteca, in una missione impossibile: hanno messo ordine tra le centinaia di telefilm”.

(Il Giorno/La Nazione/Il Resto del Carlino)

Un libro essenziale che facilita la visione e le offre maggior gusto: e che raduna, con uno sforzo che non e’ stato da poco, notizie e dati sino ad ora confusi e generici. […]. Pregio indubbio, che fa di un dizionario un libro simpatico e da consultare, sono i commenti, vere e proprie recensioni – si veda quella di E.R. – che elencano aspetti tecnici, il cast tanto necessario – perche’ i telefilm sono quasi sempre dei senza nome, e’ raro che siano noti gli attori, che subitoassumono, nella memoria, i nomi dei loro personaggi – e tutto quanto, di un telefilm, fa la storia e l’ossatura”.

(Avvenire)

E’ un’opera preziosa nella quale fare riemergere ricordi sopiti dalla nostra labile memoria. Lo sfogli e le schede si trasformano in diapositive del passato, in volti di personaggi sfocati, in sigle canticchiate; una sorta di testamento televisivo da tramandare di generazione in generazione, fonte inesauribile di curiosita’, di approfondimenti, di aneddoti davvero gustosi”.

(Il Giornale)

Un lavoro minuzioso. […] Le schede danno ogni tipo di informazione per raggiungere i fans piu’ scatenati e i cultori del genere, comunita’, sette che fondano siti internet e fanzine”.

(Il Manifesto)

Nel ‘Dizionario dei telefilm’ ce n’e’ per tutte le stanze della memoria. […] Confessiamolo, naufragar ci e’ dolce in questo mare. Si starebbe a sfogliare il ‘Dizionario’ per ore, facendo scorrere i frammenti di un discorso catodico come un’allucinazione del miglior Blob”.

(Il Mattino)

Un volume originale”.

(Il Sole 24 ore)

Una vera miniera di informazioni che rendono giustizia a un genere spesso snobbato. […] Ogni scheda e’ compilata in modo accurato”.

(Il Foglio)

In pratica, ogni pagina e’ una chicca”.

(Il Gazzettino)

Un dolcissimo naufragio nella memoria. […] Avercene, libri così”.

(Libero)

Non e’ solo un’opera preziosissima di consultazione, ma anche di piacevole lettura, grazie alle numerose curiosita’ che contiene e alla sua scrittura, sempre brillante, spesso ironica”.

(Gazzetta del Sud)

Questo libro rivela oltre la competenza professionale, la minuziosa ricerca di due esploratori che hanno impiegato tre anni per portare alla luce un tesoro del passato. […] Il lettore e il telespettatore che si avvicinano al ‘Dizionario’ per la prima volta, vi scoprono anche un linguaggio vivace, una prosa ironica, un goliardico districarsi, senza mai perdere di vista il fine ultimo: una corretta documentazione ed una informazione critica. […] Una sorta di enciclopedia del telefilm, dunque, arricchito anche da quel sano gossip d’annata, che, trattato ironicamente, appassiona il lettore. […] Con una tecnica accattivante vicina alla narrazione, i due autori riescono a coniugare amarcord, divertimento e sogno”.

(Il Tempo)

Colmata una lacuna nell’editoria”.

(Il Piccolo)

Il telefilm chiede il permesso di soggiorno e sembra ottenerlo a pieni voti con il ‘Dizionario dei telefilm’, il primo del settore”.

(Il Nuovo)

Il Damerini-Margaria promette di diventare per i fanatici del piccolo schermo quello che il Morandini e’ per il grande schermo”.

(ApBiscom)

Una pubblicazione ‘golosa’ per tutti gli operatori del settore audiovisivo

(.com)

Un’opera davvero completa, che non fatichera’ a trovare i suoi estimatori”.

(Spettacolo.it)

Molto ben fatto e puntuale. […] Eccellente la prefazione di Aldo Grasso”.

(L’Espresso)

Non solo per addetti ai lavori, ma anche per telespettatori appassionati, curiosi ed esigenti”.

(Tv Sorrisi e Canzoni)

Che pacchia! Gli amanti di quelli che un tempo si chiamavano sceneggiati televisivi e oggi, piu’ sobriamente, film per la tv, sono serviti. […] Un’opera unica nel suo genere”.

(Oggi)

Un volume tutto da sfogliare. Tra divertimento e nostalgia”.

(Gioia)

Curiosita’ o eventuali amnesie si possono colmare consultando il ‘Dizionario dei telefilm’. […] Curiosando tra le 649 pagine del libro si scoprono vere e proprie ‘chicche’”.

(Famiglia Cristiana)

Onore al merito a Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria che hanno pensato e scritto il primo ‘Dizionario dei telefilm’”.

(Tv Sette-Corsera)

C’e’ da divertirsi a sfogliare il ‘Dizionario dei telefilm’, il primo del suo genere, che raccoglie tutte, ma proprio tutte (sono oltre 1500), le serie italiane e straniere nate per la tv”.

(Musica-La Repubblica)

E’ il caso di dirlo: finalmente. […] Un’opera non piu’ procrastinabile, enciclopedica nella forma (tutti i telefilm e i serial in ordine alfabetico) ma a volte ‘critica’ nei contenuti, nel senso che non si limita alla catalogazione di nomi-trame-curiosita’ ma sa, quando e’ il caso, prendere posizioni precise e stimolanti. Altro pregio del libro e’ il prezzo: rispetto alla mole e al materiale offerto e’ perfino popolare”.

(Film Tv)

Notizie precise per gli addetti ai lavori, curiosita’ per ogni tipo di fan”.

(Onda Tv)

Una manna per i filmofili da piccolo schermo”.

(Il Salvagente)

Ultimi interventi

Vedi tutti