Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10
  • Bye Bye Wimbledon

    Causa infortunio alle ginocchia, Rafael Nadal non parteciperà al prestigioso torneo londinese e non potrà difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

  • Roland Garros 2009: Roger Federer incoronato re

    Roger Federer ce l’ha fatta: per la prima volta nella sua carriera ha vinto al Roland Garros. Ed ora, dopo aver vinto quattordici titoli dello Slam, entra di diritto nella storia.

  • Toccata e fuga: Maria Sharapova lascia il Roland Garros

    Dopo una rentrée degna di una zarina, Maria Sharapova aveva impressionato tutti gli spettatori del Roland Garros per la forma fisica perfetta e la grinta mostrate con inalterato regale portamento. Il sogno si è infranto negli ottavi di finale dove la bella siberiana è stata travolta dalla slovacca Dominika Cibulkova, numero 20 del ranking mondiale.

  • I sogni non son sempre desideri: Nadal sconfitto al Roland Garros

    Incredibile al Roland Garros: lo spagnolo Rafael Nadal, numero uno della classifica Atp, è stato clamorosamente sconfitto dallo svedese Robin Soderling, numero 25 del ranking mondiale. Si infrangono due sogni per il Mancino di Manacor: vincere per cinque volte consecutive il Roland Garros e tentare di realizzare il Grande Slam in un solo anno.

  • Maria Sharapova: from Russia with love

    Finalmente Maria Sharapova è tornata a giocare. La sua partecipazione al torneo Wta di Varsavia era attesa con trepidazione, considerato che la russa aveva più volte annunciato il suo rientro, sempre rimandato a causa del protrarsi dell’infortunio. Ora sta cercando la forma ottimale per tornare ad essere tra le top ten.

  • Poker d’assi: rimescoliamo le carte?

    Nadal, Federer, Djokovic e Murray: sono loro i primi quattro giocatori al mondo. L’inizio di stagione è stato imprevedibile e scoppiettante, con risultati a volte inaspettati. I fantastici quattro manterranno lo stesso ordine anche a fine stagione?

  • Classifica Wta: dalla Russia con rancore

    Tante russe tra le prime giocatrici del mondo. Tante proteste per i nuovi regolamenti e calendari Wta.