Questo sito contribuisce alla audience di

Classifica Wta: dalla Russia con rancore

Tante russe tra le prime giocatrici del mondo. Tante proteste per i nuovi regolamenti e calendari Wta.

C’è tanta Russia nella classifica Wta, divulgata il 02/03/2009. Ben cinque russe tra le prime dieci del mondo: Dinara Safina (2), Elena Dementieva (4), Vera Zvonareva (6), Svetlana Kuznetsova (8) e Nadia Petrova (9). E si fanno sentire, oltre che mostrare le loro grazie e la loro bravura in campo.

Dopo la presentazione del calendario 2009, le tenniste russe hanno espresso il proprio disappunto. Le migliori del circuito saranno obbligate a prendere parte ad almeno dieci tornei della categoria più importante e ad almeno quattro fra quelli di Canada, Dubai, Roma, Cincinnati e Tokyo. Dovranno inoltre obbligatoriamente partecipare anche ai tornei di Indian Wells, Miami, Madrid e Pechino.

Svetlana Kuznetsova considera “ridicolo” il cambiamento del calendario, visto che ci sarebbe solo una settimana di riposo in più per le giocatrici, rimarcando un doppio binario tra le prime giocatrici del mondo e tutte le altre. Elena Dementieva cerca di ammorbidire i toni sperando che il calendario presentato possa subire delle variazioni nella programmazione per il 2010. Dal canto suo, Dinara Safina è pronta ad azioni di lotta per ribadire i diritti delle giocatrici e soprattutto a fatto notare una distorsione nel meccanismo di partecipazione ai tornei visto che le migliori players del circuito dovrebbero obbligatoriamente partecipare ad alcuni tornei mentre quelle con il ranking più basso avranno libertà di scelta.

Anche Maria Sharapova, lo scorso anno, aveva messo sotto accusa la Wta e le entry list “forzate”. Vedremo se il CEO della Wta, Larry Scott prenderà in considerazione le rimostranze. Tutto lascia pensare che non sarà così. Forma fisica delle tenniste permettendo.

Link correlati