Questo sito contribuisce alla audience di

Bye Bye Wimbledon

Causa infortunio alle ginocchia, Rafael Nadal non parteciperà al prestigioso torneo londinese e non potrà difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

“E’ una delle decisioni più difficili della mia carriera”. Esordisce così un affranto Rafael Nadal nella conferenza stampa durante la quale ha dichiarato di non poter partecipare al torneo di Wimbledon. Decisione ancor più difficile in quanto, lo scorso anno si era imposto in uno straordinario match in finale contro Roger Federer.

I problemi fisici hanno segnato il 2009 del Mancino di Manacor, da quando la tendinite e l’edema osseo l’avevano colpito ad entrambe le rotule, rendendogli impossibile ogni piegamento ed decisamente doloroso qualsiasi spostamento. A nulla sono servite le sedute di mesoterapia, fisioterapia e termoterapia, inconcludenti le cure a base di antinfiammatori associate ad un programma di potenziamento muscolare, predisposti dal dottor Angel Ruiz Cotorro della federazione spagnola tennis.

Inutile è stata la mancata partecipazione al torneo del Queen’s per rimettersi in forma. La decisione definitiva è stata presa dopo l’esibizione ad Hurlingham, persa contro Stanislas Wawrinka. Nadal ha aspettato tutto il tempo a disposizione prima di comunicare la sua decisione ufficiale nella speranza di un miracoloso recupero, anche in considerazione del fatto che rischia di perdere la leadership della classifica Atp. Infatti se Roger Federer dovesse vincere Wimbledon, tornerebbe numero uno del mondo. “Non metterò piede su un campo, nemmeno sul centrale di Wimbledon, a meno di non essere al 100% della forma fisica”, ha dichiarato. Quindi non ci resta che sperare in un veloce recupero di Rafa per il bene del tennis. Tanti auguri, Rafael.