Questo sito contribuisce alla audience di

Imbattibile Federer: poker di vittorie all’Austalian Open

Roger Federer si è laureato campione del primo dei tornei del Grand Slam. Ha vinto gli Australian Open, battendo in finale lo scozzese Andy Murray in tre set, con un punteggio inequivocabile: 6-3 6-4 7-6.

Roger Federer si è ripreso il titolo che solo per un anno aveva ceduto a Rafael Nadal. Sono lontane le lacrime che gli avevano solcato il viso al termine della finale del 2009, quando era il Mancino di Manacor a sollevare al cielo il trofeo. Quest’anno Roger non ha avuto rivali e la strada nel torneo è stata quasi sempre in discesa. Ha ceduto due set in tutto il torneo, al primo turno contro Igor Andreev e nei quarti di finale contro Nikolay Davydenko. Sembra che solo i Russi abbiano minimamente impensierito l’Elvetico.

Con la vittoria dell’Australian Open 2010, Re Roger porta a sedici le vittorie complessivamente conquistate nei tornei dello Slam di cui quattro i titoli conquistati a Melbourne. Federer si conferma numero uno del ranking mondiale e sembra difficile che gli altri giocatori possano impensierirlo. Novak Djokovic, attuale numero due del mondo, non riesce a competere per continuità con l’Elvetico. Andy Murray soffre psicologicamente la presenza di Federer che domina incontrastato.

Solo Rafa Nadal sembra in grado di impensierire il numero uno del mondo. Ovviamente il Nadal in perfetta forma fisica, che non soffre di lancinanti dolori alle ginocchia ed alle articolazioni. Vedremo nei prossimi tornei se il dualismo Federer - Nadal potrà ripetersi e continuare ad entusiasmare i tifosi. Nel frattempo onore al merito all’imbattibile Federer.