Questo sito contribuisce alla audience di

Speciale Primavera : Simboli e Natura 1

Ecco la Primavera : come tutti i cambi di stagione, anche questo è un momento di trasformazione dell' ambiente ma anche dell'Uomo. Vediamone il simbolismo e la relazione con le Terapie Naturali Olistiche.

Ogni cambio di stagione segna una trasformazione anche e soprattutto nell’ambiente che ci circonda : ci sono cambiamenti climatici, cambiamenti meteorologici, cambiamenti dei colori nell’ambiente (ad esempio in autunno gran parte del verde si trasforma in giallo come le foglie degli alberi e così via), cambiamenti alimentari (frutta e verdura di stagione)….. insomma, i cambiamenti riguardano i più svariati ambiti, proprio per questo motivo anche noi siamo sottoposti al cambiamento, anzi, alla trasformazione, che prende avvio dall’esterno, e và poi ad interessare più nel profondo la nostra interiorità.

La Primavera, in questa ottica, è la stagione della fioritura, dello sbocciare, dei colori che riprendono le loro mille sfumature e si riaccendono; è la stagione che lascia alle spalle il clima rigido dell’inverno ed inizia a riscaldare, a portare tepore e calore, è la stagione che ci ridona il sole e la luce (le giornate si allungano sempre di più).
La Primavera dunque corrisponde al momento in cui l’uomo si schiude dalla copertua dell’inverno : il primo segnale è dato dai vestiti meno pesanti e soprattutto meno “coprenti”, si avverte proprio la voglia di “spogliarsi” di più; e torna anche la voglia di uscire di casa, di andare fuori invece di rifugiarsi di fronte ad un caminetto oppure in locali chiusi come il cinema. Questo atteggiamento ha delle sue corrispondenze anche nella nostra interiorità: anche nel nostro profondo abbiamo voglia di uscire dal “letargo” invernale, di mostrarci nuovamente all’esterno, come se avessimo una “nuova pelle”, o, ancora meglio, come se fosse il momento in cui si cambia pelle, in preparazione del periodo in cui poi la si mostrerà (estate).
Dunque con la Primavera anche noi, come le piante, rifioriamo. Diventiamo a poco a poco meno portati ad interiorizzarci, e iniziamo invece a sentire il desiderio di portare fuori qualcosa di noi, di dare e ricevere con gli altri invece che con la propria intimità. In poche parole ci proiettiamo più sull’esterno che sull’interno, e così siamo più predisposti ad intraprendere quelle attività che implicano l’ “iniziare”, come ad esempio fare nuove conoscenze, sentirsi più predisposti per le relazioni affettive……

Tutta questa onda di cambiamento, che preferisco chiamare Trasformazione, sia a livello interiore, sia a livello ambientale, ci può causare dei disagi momentanei, una sorta di squilibri dovuti a tutti i nuovi stimoli che vanno a minare proprio l’equilibrio che ci siamo creati nella stagione precedente.
Ci sono in particolar modo alcune persone che sono predisposte o semplicemente più soggette a “sentire” molto il cambio di stagione, l’arrivo della Primavera. Fisiologicamente capita un pò a tutti noi, infatti una volta o l’altra chiunque ha detto “ah, come sento la primavera oggi!!”. Ma per qualcuno il disagio che arriva è più profondo e più pesante da tollerare, magari non si limita ad una giornata sola ma prosegue per più giorni.

Per queste persone ci possono essere degli aiuti nel campo delle Terapie Olistiche soprattutto in tutti quei casi in cui i sintomi non sono assolutamente gravi e ci si rende conto che può bastare solo una piccola spinta per adattarsi ai cambiamenti esterni ed interni.

vai a Speciale Primavera : Simboli e Natura 2

Argomenti