Questo sito contribuisce alla audience di

LA STORIA DELLA THAILANDIA - PARTE PRIMA

Fra tutti i paesi del Sud est asiatico, la Thailandia è l’unica a poter vantare un invidiabile primato: nei suoi ottocento anni di storia non è mai stata colonizzata.

Fra tutti i paesi del Sud est asiatico, la Thailandia è l’unica a poter vantare un invidiabile primato: nei suoi ottocento anni di storia non è mai stata colonizzata.

E l’orgoglio storico versoquesta esclusiva condizione di libertà è profondamente scritto in quella specie di codice genetico che è il nome di una Nazione : Thailandia significa infatti “ la terra degli uomini liberi”.

La Regione era prima conosciuta come Sien dai Cinesi, e come Siam dai primi “Farang” che raggiunsero la penisola intorno ai primi del 12° secolo.Fu nel 1939, con l’avvento del regime democratico, che il nome dell’antico regno venne cambiato in quello moderno di “Regno di Thailandia”.

Se l’istituzione di un vero e proprio Regno Thai si può far risalire al re Ramkamhaeng il Grande monarca che regnò tra il 1283 ed il 1317, la valle del Chao Phraya, il fiume che bagna Bangkok, era abitata da civiltà immigrate già da qualche migliaio di anni.

Ancora oggi non sappiamo molto della preistoria del Paese, perché sistematici scavi archeologici cominciarono solo una trentina di anni fa nell’area di Ban Chiang, vicino Udon Thani, nel nordest.

A dare inizio alle ricerche fu un inverosimile scherzo del destino: una cittadina Americana a passeggio tra i sentieri di campagna inciampò inavvertitamente tra i cespugli e si ritrovò per terra, circondata da cocci di terracotta che affioravano tra l’erba.

Era il 1966 e iniziò immediatamente un programma di scavi che portò alla luce un patrimonio archeologico che costrinse a ridisegnare la mappa delle antiche civiltà del mondo.

Non solo vennero ritrovati importantissimi reperti risalenti al 3600 a.c. (oggi esposti al Museo Nazionale di Ban Chiang) ma si dimostrò anche l’esistenza di un’età del bronzo più vecchia di almeno mezzo millennio di quella mesopotanica, ritenuta fino ad allora la prima civiltà del bronzo nella storia dell’umanità.

Dal secolo 2.° d.c. l’intera area indocinese venne influenzata da diverse culture.Gli Indiani arrivarono nella regione intorno al III secolo, con intenzioni pacifiche e orientate verso il commercio.Tra il VI ed il XI secolo giunsero i Mons, che accolsero il Buddismo Theravada e diedero vita ad una specie di confederazione tra le città-stato dell’attuale Thailandia centrale, che prese il nome di Regno Dvaravati.Contemporaneamente a questo, ma fino al XIII secolo, il regno Srivijaya fu particolarmente influente nel sud della penisola, in Indonesia e Malaysia.Poi arrivò il regno Khmer, il più importante per influenza culturale, del quale si possono ancora vedere, oltre che la meravigliosa capitale di Angkor in Cambogia, gli imponenti santuari Buddisti del nordest Tailandese, come quello di Phimai o Phanom Rung.

SUKHOTHAI

Vi è una data precisa nella storia dei regni di Thailandia, ed è quella del 1238 d.c. quando venne fondata la città di Sukhothai, che diede il nome al regno che si sostitui all’indebolito dominio Khmer.La prima dinastia Thai al trono fu quella di Phra Ruang e il primo re Tailandese assunse il nome di Sri Intratit.Sukhothai significa “Alba della felicità” costituì infatti il primo tentativo di dare una religione e cultura a quella che diventerà più tardi una vera Nazione.

Al Re Ramkamhaeng viene attribuita l’invenzione dei caratteri Thai.Gli elementi artistici del periodo Sukhothai sono considerati l’esempio più originale della produzione artistica della Thailandia.

AYUTTHAYA

La città che doveva sottomettere Sukhothai fu fondata nel 1368 d.c. dal Re U. Thong.Ayutthaya adottò i caratteri culturali Khmer e divenne il centro di una monarchia assoluta che mantenne un forte potere su tutto il territorio dell’attuale Thailandia, tranne il nor, per almeno quattro secoli.Nel Cinquecento arrivarono i primi viaggiatori europei, soprattutto commercianti,ma anche i più bellicosi Birmani.Nel 1569 Ayutthaya soccombette una prima volta ad un saccheggio, ma si riprese sotto il Regno di Re Naresuan, durante il quale divenne una delle città più belle e famose d’Oriente.Tanta gloria terminò nel 1767, quando l’ultima invasione Birmana la distrusse completamente.

Le categorie della guida