Questo sito contribuisce alla audience di

Il concerto di Barcellona

Barcellona, commenti sul concerto. (dalla ML springsteen_it)

Ragazzi. Che meraviglia. Concerto per pochi intimi in quel di badalona
per l’indisponibilita’ del palau Sant Jordi. Biglietti nominaticvi con
doppio controllo biglietto carta d’identita’ carta di credito. Grande
pubblico e soli tre italiani. Tony KJ, aAlessanro e io, piu’ Francesca
che non e’ riuscita atrovare nessun biglietto. Insieme al lei altre
decine di persone. W Zapatero perche’ solo cosi’ si puo¡’ ammazzare chi
lucra sulla nostra passione. Concerto da grande festa paesana: si ride,
ci si diverte. Non ci sono chicche se non una Adam Raised a Cain
arrivata alla trentesima differente versione tra cover e
stravolgimenti. Che canzone, con un testo da inserire nei programmi
scolastici. festa paersana e grande pubblico, si balla a mo’ di anatre
e della signora del west su mary don You ( hanno distribuito il testo
del bridge per rendere unico il concerto spagnolo, ohh, che tipi
strani). Non c’era Alonso tra le prime file perche’ il meraviglioso e
ordinatissimo PIT ( privo di raccomandati, ma tutto sudato con file,
numeretti e corsa all’entrata ) non era gestito dalla barleys. Non
avevo mai visto un concerto in Spagna. Ringrazio manu Orru per il
consiglio. certo, se tu avessi ascolatao il mio, non saresti finito nel
nord europa. A presto. E grazie per la vostra cara fratellanza.
Roberto BOi