Questo sito contribuisce alla audience di

Esclusiva! Springsteen in Europa per celebrare i trent'anni del The River Tour

Il Boss non si ferma più: a fine aprile riparte con la band per un tour celebrativo del doppio The River che toccherà le principali città del mondo. Ballottaggio tra gli stadi di Roma e Milano.

locandina del The River Tour 1980, SpringsteenI fans fremono e, in attesa di ulteriori conferme ufficiali, cercano di tenere ben saldi i piedi per terra. Impresa impossibile, anche perché la notizia è ormai certa e il primo a darla è stato proprio Little Steven in diretta qualche sera fa da Copenhagen. Ed è bella da impazzire: a fine aprile Bruce Springsteen, che pareva tentato di dare riposo almeno per un paio di anni all’affaticato motore della E Street Band, ripartirà per un breve tour che toccherà gli stadi delle principali città di qua e di là dall’Atlantico.

La “scusa” stavolta è la celebrazione dei trent’anni del doppio album The River, che segnò la svolta definitiva nella carriera del Boss, che da cantautore spesso paragonato a Bob Dylan divenne a tutti gli effetti una rockstar planetaria da concerti oceanici.

Il “Once upon the River Tour” partirà dal New Jersey e, dopo aver toccato le principali città americane, sbarcherà in Europa ai primi di giugno, con una data fissata per sabato 6 giugno ad Hide Park, per poi toccare Dublino, Oslo, Copenhagen, Berlino, Parigi, Atene e Barcellona.

Prima di fare ritorno in America per la consueta coda di date casalinghe di fine estate, il gran finale europeo sarà tutto italiano, con un unico show che ancora però deve trovare una collocazione.
Pare che il Boss voglia a tutti costi il “suo” stadio Meazza ma Claudio Trotta, patron della Barley Arts con in ballo ancora un processo con gli abitanti di San Siro proprio per via dell’esibizione di Springsteen del 2008, pare intenzionato a dirottarlo di nuovo sull’Olimpico di Roma.
Speriamo che, come sempre, sia il Boss a dire l’ultima parola. Biglietti per le prime date a breve in vendita su Ticketone.it.