Questo sito contribuisce alla audience di

Springsteen:spunta un nastro del concerto del'74 che folgorò Jon Landau

A 36 anni di distanza spunta l'audio del concerto che il Boss tenne il 9 maggio 1974 come supporter di Bonnie Raitt e che stimolò il famoso articolo del giornalista rock Jon Landau

Bruce Springsteen and Jon LandauNon è ancora commerciabile e probabilmente, vista la non perfetta qualità sonora del materiale non lo sarà mai, ma almeno la piccola consolazione di sapere che esiste ora c’è. Da chissà quale archivio è riemerso infatti il nastro con la registrazione dell’esibizione che Springsteen tenne il 9 maggio del ‘74 in apertura del concerto di Bonnie Raitt all’Harvard Square Theater di Cambridge, Massachussets.

Un concerto leggendario, perché fu in quell’occasione, infatti, che il critico rock Jon Landau, all’epoca ventisettenne e futuro produttore di Springsteen, fu folgorato da un venticinquenne Boss tanto da scrivere, sulle colonne del suo settimanale “The Real Paper”, la storica frase “…ho visto il futuro del rock e il suo nome è Bruce Springsteen. E in una notte in cui avevo bisogno di sentirmi giovane, mi ha fatto sentire come se stessi ascoltando la musica per la prima volta”.

La registrazione si potrà ascoltare con le cuffie presso la mostra estiva “From Asbury Park to the Promised Land’’ che il Museo della Rock n’ Roll Hall of Fame di Cleveland dedicherà alla rockstar di Freehold, NJ.

Audio: Zero and Blind Terry (Joe’s Place, Cambridge, MA 6 gennaio 1974)