Questo sito contribuisce alla audience di

Sara Canning intervistata da Parade

L'interprete di Jenna intervistata dal magazine online

Sara Canning

Sara Canning è stata intervistata dal sito Parade e ha parlato del successo di The vampire diaries e di altre curiosità.

Della vittoria ai People’s Choice Awards come Favorite New Drama e TV Obsession Sara spiega che è stato fantastico e che erano sul set a lavorare ma durante il week end sono usciti insieme e hanno festeggiato perchè è un riconoscimento per il lavoro di tante persone.

L’attrice racconta che girando il pilot sapevano che in questo periodo i vampiri sono molto amati ma non avrebbero pensato fosse possibile ottenere tanto successo grazie alle sue differenze con Twilight ed il fatto che molti spettatori apprezzano i personaggi e le trame.

Di Twilight e True Blood l’interprete di Jenna conferma che sono tutti molto grati perchè con il loro successo gli hanno aperto la strada ma che The vampire diaries è collocabile in altro modo.

Sul suo rapporto con i vampiri spiega che a 13 anni si era innamorata di Dracula perchè era una storia affascinante e romantica e poi ha apprezzato Intervista con il vampiro e Lost boys, oltre ai grandi classici.

L’aspetto che Sara trova affascinante dei vampiri è come possano avere proprietà del linguaggio ed un’educazione fuori dal comune perchè hanno vissuto a lungo.

Nonostante i suoi ventidue anni Sara Canning interpreta un ruolo da adulto, anche se ha la stessa età o sia persino più giovane di altri membri del cast, ma è riuscita a relazionarsi con il personaggio di Jenna perchè ha dovuto crescere in fretta di fronte alla tragedia che ha colpito la sua famiglia, occupandosi dei figli di sua sorella. Jenna è molto giovane, ha problemi con i ragazzi e sta ancora studiando: rappresenta un personaggio interessante a cui avvicinarsi. Nei prossimi episodi vedremo il suo rapporto con Alaric svilupparsi un po’ e avrà delle questioni famigliari con Elena.

Della differenza tra il Sud e il Canada spiega che c’è una cultura diversa, ma sono tutti molto amichevoli ed ama l’atmosfera di Atlanta, che è diventata come una seconda casa.

Le categorie della guida