Questo sito contribuisce alla audience di

CECILIA CARDONI REGINETTA DEI CASTELLI 2005

L’Italia ha la sua nuova Reginetta dei Castelli: Cecilia Cardoni, 26 anni, di Senigallia, professione psichiatra, con la passione della musica e della danza classica, ha conquistato con la sua bellezza e la sua dolcezza i presenti ad Arcevia

Fonte: www.marchexpo.it

L’Italia ha la sua nuova Reginetta dei Castelli: Cecilia Cardoni, 26 anni, di Senigallia, professione psichiatra, con la passione della musica classica e della danza classica, ha conquistato con la sua bellezza e la sua dolcezza il cuore di tutti i presenti in piazza Garibaldi ad Arcevia. Bellissima, affascinante ed elegante, la senigalliese si è conquistata il titolo di Reginetta dei Castelli d’Italia 2005, che le permetterà di essere protagonista di una fiaba. «Sono sorpresa, contentissima e molto emozionata – ha commentato la neo-reginetta – non me l’aspettavo di vincere ma sono davvero felice di poter indossare questa corona». Olga Rocchetti, Reginetta dei Castelli d’Italia uscente, e il sindaco di Arcevia Silvio Purgatori hanno consegnato la corona e la fascia a Cecilia, che le permetteranno di entrare nella storia dell’arte: il grande Maestro Bruno D’Arcevia ritrarrà la Reginetta in uno splendido borgo storico.

Si è guadagnata la fascia La Conchiglia – Casa del Costume, Vittoria Magagnini, 17 anni, di Ostra Vetere, che si è così classificata al secondo posto. Il terzo posto è andato alla bellezza locale Laura Gianfelici, 26 anni di Arcevia, che ha vinto la fascia Gioielleria Barboni.

Insieme alle prime tre classificate, altre nove ragazze (quelle con i migliori punteggi) avranno la possibilità di posare per il calendario 2006 dell’agenzia Relocali, organizzatrice ed ideatrice del concorso: Cinzia Auriemma, Consuelo Agostinelli, Federica Lucia Galli, Valentina Papi, Viviana Crepaldi, Agnese Luzi, Valeria Luzi, Pamela Fucili e Natascia Luchetta.

La serata, presentata da Marina Marchetti, ha riservato al numeroso pubblico una grande sorpresa: Rosalinda Celentano, la figlia del mitico “molleggiato”, è salita sul palco per salutare tutti i presenti. Le coreografie della serata sono state curate dalla stupenda Genny Manieri, Reginetta dei Castelli d’Italia 2003. Tutte le ragazze sono state pettinate dalla mano artistica dei parrucchieri di Hair Evolution.

La giornata della finale è stata anche un’occasione di arricchimento culturale per le aspiranti reginette, che nella mattinata hanno visitato le Grotte di Frasassi dove è stato allestito un set fotografico, e nel pomeriggio hanno ammirato le opere di Bruno D’Arcevia custodite al Centro Culturale San Francesco di Arcevia.

Le categorie della guida