Questo sito contribuisce alla audience di

Agnese Luzi Reginetta dei Castelli 2006: la nostra intervista

Agnese Luzi, 17 anni, di Fossombrone (Pu) è stata la vincitrice del prestigioso concorso "Reginetta dei Castelli d'Italia" edizione 2006. Abbiamo avuto il piacere di intervistarla e scoprire che...

Ciao Agnese, intanto complimenti per essere stata eletta Reginetta dei Castelli d’Italia 2006. Quali sono state le tue sensazioni al momento della premiazione?
Grazie mille dei complimenti. Questa vittoria è stata una grandissima sorpresa per me, non me l’aspettavo proprio. Sono molto felice. Al momento della premiazione ero davvero emozionata, sono minuti indimenticabili. Anche se, mentre il sindaco mi dava la fascia e Cecilia Cardoni (la Reginetta 2005) la coroncina, mi sentivo in imbarazzo perché avevo tutti gli occhi puntati addosso, ero al centro dell’attenzione di tutti i presenti. Ma l’imbarazzo è stato ampiamente ripagato dalla felicità e dall’emozione di quel momento.

Qual’è “quel quid in più” di un concorso di bellezza come Reginetta dei Castelli d’Italia?
Questo concorso si distingue dagli altri per il forte ruolo della cultura all’interno del format. Con Reginetta dei Castelli d’Italia ho avuto l’opportunità di conoscere le cittadine e i borghi delle Marche in cui l’organizzazione ha tenuto le serate di selezione a cui ho partecipato. E poi c’è il premio, assolutamente unico. Poter essere ritratta dalla mano di un grande artista come Giovanni Schiaroli non capita tutti i giorni.

Con questo scettro, come vedi il tuo futuro nel mondo della moda e dello spettacolo?
Per me non vedo un futuro nel mondo della moda e dello spettacolo. Le mie aspirazioni sono altre, mi piacerebbe entrare nell’Accademia Militare. Il mio sogno è quello di poter indossare una divisa nel mio futuro professionale. Con questo non voglio dire che la moda e lo spettacolo non mi interessano. Se capiterà un’occasione di lavoro, la coglierò molto volentieri. Ma non è la mia priorità. Per adesso, voglio vivere tutto ciò che i miei 17 anni mi offrono con serenità.

Siamo i soli che notano una tua decisa somiglianza con Elisabetta Canalis nei tratti del viso? Ti fa piacere questo accostamento?
Anche molti miei amici mi dicono che assomiglio ad Elisabetta Canalis. Se mi fa piacere? Certo che sì, la Canalis è una ragazza bellissima ed essere accostata a lei non può dispiacermi affatto.

La finale di quest’anno si è dovuta tenere al chiuso a causa del maltempo. Credi che tu, reginetta bagnata, sarai una reginetta fortunata?
Lo spero proprio. Mi piace pensare positivo e poi, si spera sempre nelle cose belle e quindi nella fortuna.

Infine vuoi salutare tutti i lettori di superEva Glamour?
Certo. Un saluto grandissimo a tutti i lettori del portale e a te, Fabrizio, che mi hai intervistato, un caloroso grazie. Un bacione a tutti i lettori e arrivederci a presto!

Le categorie della guida