Questo sito contribuisce alla audience di

Mercato: torna Antonelli, Pisano al Bari

(foto: www.solobari.it) Settimo arrivo invernale in casa Toro, ed è un ritorno. La società granata ha infatti comunicato di aver acquisito il diritto temporaneo, ma con diritto di riscatto[...]

Pippo Antonelli torna al Toro dopo quattordici anni
(foto: www.solobari.it)

Settimo arrivo invernale in casa Toro, ed è un ritorno. La società granata ha infatti comunicato di aver acquisito il diritto temporaneo, ma con diritto di riscatto dell’intero cartellino, alle prestazioni di Filippo Agomeri Antonelli, esterno destro di centrocampo teatino, in cambio di Marco Pisano che si trasferisce in Puglia con la stessa formula.

Petrachi ha dunque consegnato a Colantuono il primo dei tre tasselli ancora mancanti al mosaico che, a fine mese, avrà di fatto rivoltato la rosa granata, ad ulteriore dimostrazione che in estate, dopo aver doverosamente pensato al mercato in uscita, non si era lavorato nel migliore dei modi nell’allestimento di una squadra all’altezza. Per le altre due pedine, il regista e l’ala sinistra, bisognerà aspettare ancora pochi giorni: già nelle prossime ore è attesa l’ufficializzazione dell’acquisto, in prestito oneroso, di Gael Genevier dal Siena mentre più complessa è l’operazione legata all’esterno sinistro: l’arrivo del destro Antonelli, infatti, fa cadere la candidatura di Alessio Sestu, omologo giocatore del Vicenza che sembrava vicino al Toro nelle scorse ore dopo un nuovo riavvicinamento tra le due società, sulla base anche di un maxi scambio di giocatori. Ma la possibilità di impiegare Antonelli anche a sinistra lascia aperta la speranza per l’ingaggio di Sestu.

Pippo Antonelli, si diceva, è un ritorno perchè nel Toro quest’esterno classe ‘78 (è nato il 13 luglio) ci è cresciuto facendo due anni (’94-’96) nel settore giovanile ed arrivando ad affacciarsi in prima squadra nella sfortunata stagione 1995-’96, nella quale comunque non ebbe mai la soddisfazione di esordire in serie A. A fine stagione iniziò il suo lungo peregrinare in giro per l’Italia: sono infatti ben undici le maglie diverse indossate in carriera da Antonelli. Con la Pro Patria, in C2, disputa due buone stagioni che gli valgono il salto in B con la maglia del Cosenza dove rimane due anni prima di passare all’Ascoli. Il 30 ottobre 2005 arriva anche il sospirato esordio in serie A con la maglia del Chievo, che a gennaio lo gira in prestito sempre in A al Messina.

Pescara, Triestina, Albinoleffe ed ancora Triestina le sue ultime squadre, sempre in serie B, dove garantisce continuità di rendimento ed anche qualche gol: cinque nella scorsa stagione, il più importante dei quali lo segna l’8 maggio, quando uno strano tiro cross vale la vittoria dei giuliani in casa del Livorno. La sconfitta dei labronici consente al Bari di festeggiare in anticipo la promozione in A ed in estate, svincolato dalla Triestina, Antonelli passa proprio al Bari tornando così in serie A ma, chiuso da Alvarez, gioca solo quattro spezzoni di partita. Da settimane si parlava del suo ritorno in granata dove potrà tornare a sprigionare da titolare la sua velocità e la sua corsa.

Marco Pisano invece è il primo dei cinque fuori rosa a lasciare il Toro e lo fa esattamente due anni dopo averlo trovato: giunto nel gennaio 2008 dal Palermo, ha totalizzato in tutto quarantasei presenze senza reti, quattordici nel primo campionato a metà, ventitre nella scorsa stagione e solo quattro quest’anno, iniziato in salita dovendo ancora scontare ben tre delle quattro giornate di squalifica subite dopo la rissa seguita alla gara con il Genoa. Pisano, salito agli onori delle cronache gossipare per la partecipazione della sorella ad una nota trasmissione televisiva, si è ben disimpegnato nel primo spezzone di campionato al Toro, dove non fu mai sostituito nelle sue quattordici presenze: l’arrivo di Rubin l’estate successiva, invece, ha lentamente fatto perdere terreno al terzino romano fino ad arrivare a questa stagione quando sia Colantuono che Beretta gli hanno regalato pochissimo spazio. Ora per lui l’occasione di tornare in A da protagonista prendendo il posto sulla fascia sinistra dell’infortunato Alessandro Parisi. A Pisano un sincero in bocca al lupo per il proseguio della sua carriera.

Ultimi interventi

Vedi tutti