Questo sito contribuisce alla audience di

Fotogallery stagione 2009-2010

Dieci mesi da Toro. Una stagione lunghissima iniziata sperando e conclusa piangendo. Cinquanta immagini per rivivere una stagione fatta di emozioni, gol e delusioni.

Bianchi esulta dopo il gol alla Reggina: il più bello della stagione
(foto: www.torinofc.it)

È stato l’anno della grande illusione, durata poco e poi riaccesa fino a svanire in una notte d’inizio estate. È stato il solito anno da Toro, tra eccessi (leggi la violenta contestazione durante la sosta natalizia) e momenti d’esaltazione, ma un anno sempre pervaso dal sottile sentimento della precarietà. Quante volte ci si è fatti la domanda: ma anche se andiamo in serie A, poi che succede? Si faranno brutte figure come negli scorsi tre anni? Ma si è provato a non pensarci per sostenere la squadra, soprattutto dopo la rivoluzione nel mercato invernale che ha portato in maglia granata tanti giovanotti volenterosi che magari avevano colto l’opportunità solo per mettersi in mostra, ignari in gran parte di cosa significasse indossare la maglia granata.

Ma sono stati comunque in grado di farsi amare e soprattutto di riaccendere la passione tifosa. È stato l’anno di gol bellissimi (su tutti quelli di Bianchi in rovesciata alla Reggina ed il tiro al volo contro il Grosseto), del ritorno in società di Giacomo Ferri, del sessantesimo genetliaco di Pupi Pulici, quello dell’ennesima giornata toccante nella commemorazione del 61° anniversario della tragedia di Superga, seguita poco dopo dalla tristissima notizia della scomparsa di Maria Cristina Pianelli, figlia del grande presidente Orfeo. Riviviamo le emozioni più belle di una stagione comunque amara attraverso una galleria di fotografie: cinquanta immagini che toccano partite, momenti, esultanze e personaggi che comunque vada sono entrati nella storia del Toro. Anche momenti poco felici, come le tante troppe espulsioni, ma anche istanti profondamente granata come gli esodi compiuti dalla Maratona itinerante nelle tre partite giocate a Modena, tutte e tre vinte e tutte e tre capaci di riaccendere la speranza. Che poi si è purtroppo scontrata con la dura realtà: questo Toro ha voluto, ma proprio non poteva.


Ultimi interventi

Vedi tutti