Questo sito contribuisce alla audience di

Saümel, aufwiedersen Toro

Terza rescissione contrattuale nell'ultimo mese per il Torino. Dopo Salgado e Diana, anche Jürgen Saümel lascia la maglia granata due anni e mezzo dopo l'arrivo a parametro zero. Andrà al Duisburg, in serie B tedesca. Un altro ingaggio risparmiato per Cairo. L'anonima parabola del centrocampista austriaco al Toro.

Sa�¼mel esulta dopo il gol al Palermo: �¨ l'8 novembre 2008

Jürgen Saümel non è più un giocatore del Torino. Dopo Mario Salgado ed Aimo Diana, anche il centrocampista austriaco ha optato per la rescissione contrattuale, consensuale, al fine di scegliersi la sistemazione a lui più gradita e congeniale. Solo Massimo Loviso, dunque, tra i giocatori che hanno lasciato la maglia granata nella parentesi di mercato di gennaio che si sta per concludere, rimane tuttora sotto contratto col Toro, che anzi contribuisce in larga parte al pagamento dell’ingaggio del centrocampista bolognese appena trasferitosi al Crotone: una cessione che di fatto ha aperto il contenzioso tra i due club acuito dall’affaire- Gabionetta dal momento che il Torino non aveva avvisato la società calabrese che Loviso, espulso nella partita Empoli-Torino del campionato Primavera disputatasi prima di Natale, doveva scontare tre giornate di squalifica. Tornando a Saümel, il risparmio suo ingaggio, superiore ai 200.000 euro netti, rappresenta un’altra piccola vittoria del ds Petrachi che dopo il rifiuto opposto dal mediano austriaco al trasferimento a Frosinone ha così scelto la strada più amichevole ed immediata per recuperare una cifra considerevole, che dovrà essere reinvestita per gli ingaggi di Gabionetta ed Antenucci.

Si chiude dunque dopo due anni e mezzo l’esperienza complessivamente poco fortunata in maglia granata del centrocampista ventiseienne nativo di Friesach, che lascia dopo trentadue presenze complessive, di cui trenta in campionato, condite da due reti, quella con un gran sinistro al volo da fuori che decise allo scadere la gara interna contro il Palermo dell’8 novembre 2008 e quella che avviò l’incredibile rimonta di Lecce nel 3-3 del 25 gennaio 2009. Giunto nel luglio 2008 su intuizione dell’allora ds Mauro Pederzoli, che lo ingaggiò a parametro zero dallo Sturm Graz, di cui Jürgen è stato il giocatore più giovane ad indossare la fascia di capitano, Saümel inizò positivamente la sua esperienza al Toro meritandosi da subito un posto da titolare nella mediana a tre di De Biasi nella serie A 2008-’09 per la prima metà del girone d’andata.

Il successivo passaggio al 4-4-2 segnò il lento declino di quello che rimane a tutt’oggi l’ultimo giocatore granata ad aver partecipato ad una fase finale di un Europeo(2008), penalizzato sul finire della stagione conclusa con la retrocessione da un’operazione di pulizia al ginocchio che lo tagliò fuori negli ultimi due mesi di stagione. Sette apparizioni da titolare nel successivo campionato cadetto e qualche altro spezzone precedettero la cessione a gennaio al Brescia, col quale visse però dalla tribuna la doppia finale playoff proprio contro i granata. Il suo futuro sarà al Duisburg, in Zweite Liga, dove cercherà un’altra promozione in massima serie: contratto di sei mesi, poi a giugno si vedrà.

Ultimi interventi

Vedi tutti