Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Dopopartita: Lerda verso la conferma

    Franco Lerda non si rassegna. L'ennesima sconfitta, pure nel tanto atteso derby di Novara, non scalfisce la fiducia dell'allenatore granata, che sottolinea la prestazione confortante ed i progressi rispetto a sabato scorso. Dalla società intanto filtra la volontà di rinnovare la fiducia all'allenatore.

  • Dopopartita con contestazione. Le parole di Petrachi

    Cairo torna, ed il Toro ricrolla. Infuria la contestazione nel post-Sassuolo, che ricorda da vicino il dopo-Frosinone. Oggi come ieri non si intravede futuro, ma in società si prova a guardare avanti. Petrachi conferma Lerda ma non vuole immaginare una nuova sconfitta a Novara mentre il tecnico si dice fiducioso dopo un colloquio con Cairo pur salutando la promozione diretta. Tra i giocatori, finito il silenzio stampa, parla solo Garofalo.

  • Dopopartita: Lerda non si abbatte

    Delusione mista ad ottimismo. Franco Lerda come i suoi ragazzi accusa il colpo del pareggio casalingo, che allunga la striscia di mancati successi di inizio 2011. Il tecnico prova ad elogiare la squadra per il buon primo tempo e li assolve per la demoralizzazione post-autorete: ma sorvola sull'incapacità di reazione e sul fatto che pure nei primi quarantacinque minuti si erano visti pochi lampi di calcio.

  • Dopopartita ed highlights Varese-Torino

    Guardare oltre per sopravvivere. Lerda non fa drammi dopo la brutta caduta di Varese, che spezza la lunga serie utile ed allontana ulteriormente l'alta classifica. Il tecnico anzi salva il buon inizio di partita, riconoscendo poi i meriti all'avversario. Niente di nuovo, dunque. Ma sul campo la resa è stata incondizionata. E troppo precoce.

  • Dopopartita ed highlights Padova-Torino

    Franco Lerda sospira di sollievo. Sarebbe stato davvero un peccato interrompere subito all'inizio del nuovo anno la lunga striscia positiva. Il rientrante Bianchi ha salvato la serata con un eurogol ed il tecnico lo plaude, dichiarandosi comunque soddisfatto della prova complessiva, soprattutto nel primo tempo. Ora si pensa al Varese: il girone di ritorno inizia con un test vero.

  • Torino-Empoli: dopopartita ed highlights

    Soddisfazione ed ottimismo: le ultime parole dell'anno di Franco Lerda sono ispirate da sentimenti inimmaginabili due mesi fa, alla vigilia della partita contro l'Ascoli. Il nono risultato utile consecutivo è valso l'irruzione in zona playoff ma il tecnico non pensa alla classifica, quanto a migliorare nella concretizzazione delle palle gol create. E non si sbilancia sul mercato.

  • Lerda soddisfatto. Con riserva.

    Tre punti di routine: il Toro torna al successo esterno contro la modesta Triestina e guarda al futuro con ottimismo. Lerda plaude ai progressi dei suoi ma non evita di soffermarsi su quanto ancora non va: dallo sciupìo in fase offensiva ad un nuovo brutto approccio. Il tecnico fa marcia indietro su Sgrigna centravanti.

  • Torino-Siena: highlights e postpartita

    Franco Lerda prova, senza riuscirci, a stemperare le polemiche sull'arbitraggio di Torino-Siena in un post-partita dove non può che prevalere l'amarezza. Anzi il tecnico rincara la dose attaccando i toscani per le lamentele successive alla gara contro il Novara di settimana scorsa. Poi, però, prevale la soddisfazione per la prestazione della squadra. Nessun accenno invece all'incapacità ormai cronica di gestire il vantaggio...

  • Dopopartita: i rimpianti di Lerda

    Non nasconde un pizzico di rammarico il tecnico del Toro, dopo il pareggio subito a Piacenza. Dopo tante belle rimonte, questa volta la sua squadra si è fatta raggiungere, ma il tecnico non punta il dito contro i suoi, limitandosi a rimpiangere le occasioni sprecate in contropiede, ma sottolineando la crescita nel gioco.

  • Dopopartita: Lerda bacchetta Lazarevic

    Soddisfazione moderata quella di Lerda dopo la rimonta contro il Modena. Assolta la difesa, apprezzata la reazione attraverso i gol su palla inattiva. Il tecnico volta subito pagina e pensa al Piacenza, non prima di aver tirato le orecchie al suo giovane talento...