Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Partita la missione Novara. Ma resta l'equivoco tattico

    Si riprende a lavorare in casa granata, quarantott'ore dopo la mazzata contro il Sassuolo. Clima teso ma nessuna contestazione nella seduta a porte aperte, cui non hanno partecipato Iunco, Lazarevic e Bassi. Per il portiere comunque esclusi guai ai legamenti del ginocchio. Lerda pensa già alla gara da dentro o fuori col Novara: ma tatticamente gli equivoci sono tanti.

  • La solita crisi. Gli insoliti motivi.

    Il Toro è ricaduto nel buco nero. Difficilissimo individuarne i motivi. Il crollo sembra fisico ma soprattutto psicologico. Squadra senza carattere, quasi rassegnata alla sconfitta. Sfiducia nell'allenatore? Mancanza di carattere? Ci sono otto giorni per evitare il tracollo: a Novara si decideranno molte cose. E molti destini. Non solo quello dell'allenatore.

  • Dopopartita con contestazione. Le parole di Petrachi

    Cairo torna, ed il Toro ricrolla. Infuria la contestazione nel post-Sassuolo, che ricorda da vicino il dopo-Frosinone. Oggi come ieri non si intravede futuro, ma in società si prova a guardare avanti. Petrachi conferma Lerda ma non vuole immaginare una nuova sconfitta a Novara mentre il tecnico si dice fiducioso dopo un colloquio con Cairo pur salutando la promozione diretta. Tra i giocatori, finito il silenzio stampa, parla solo Garofalo.

  • Belingheri e Filipe: l'incubo è finito

    Sono stati quattro i giocatori a lasciare il Toro nelle ultime battute di mercato. A questo punto, eccetto Davide Morello, nessun giocatore figura fuori dalla lista: un vero successo per Petrachi, viste le premesse. Per Filipe, Belingheri e Scaglia è arrivato il momento dell'addio, con pochissimi rimpianti. Meteora il primo, mai inseritosi il secondo. Va in prestito alla Nocerina Carrieri: ma il suo futuro è più che mai incerto.

  • Saümel, aufwiedersen Toro

    Terza rescissione contrattuale nell'ultimo mese per il Torino. Dopo Salgado e Diana, anche Jürgen Saümel lascia la maglia granata due anni e mezzo dopo l'arrivo a parametro zero. Andrà al Duisburg, in serie B tedesca. Un altro ingaggio risparmiato per Cairo. L'anonima parabola del centrocampista austriaco al Toro.

  • Antenucci e Gabionetta: felici di servirvi

    Presentati alla stampa Antenucci e Gabionetta, i rinforzi deputati a mettere le ali, non solo metaforiche, al gruppo di Lerda ricaduto in crisi. Tranquillità sulla querelle contrattuale sia dal punto di vista del giocatore che di Petrachi, che intanto chiude il mercato, salvo "occasioni dell'ultim'ora". Ma il nome di D'Alessandro rimane caldo.

  • Antenucci e Gabionetta al Toro

    Doppio, atteso colpo di mercato per il Toro, che nella giornata di venerdì si assicura la seconda punta e l'esterno che cercava. Ma se per Antenucci (che giunge in comproprietà) l'intesa era nell'aria, l'arrivo di Denilson Gabionetta pone fine ad una telenovela estenuante. E regala a Lerda l'ala tanto attesa. In arrivo rivoluzioni tattiche?

  • Antenucci-Toro: ci siamo quasi

    Giovedì doveva essere il giorno di Antenucci, ma il dg catanese Lo Monaco non ha potuto incontrare Petrachi. Tradimento in vista? Sembra di no, ma senza moneta niente cammello. Anche contro il Cittadella, dunque, Lerda dovrà arrangiarsi. Ma intanto Ogbonna si allontana da Napoli.

  • Mercato: Lerda chiama, Petrachi (non) risponde

    Ancora qualche ora d'attesa, poi, forse succederà qualcosa. Il mercato del Toro langue, ma non è una sorpresa. Petrachi ha tante trattative aperte ma pochissima libertà d'azione. Ma ora Lerda incalza, chiedendo almeno un rinforzo per Varese. Forse accadrà, ma le idee sono rigorosamente confuse.

  • Ernia per Iunco: ma per il momento niente operazione

    Alla vigilia della ripresa del campionato, Lerda riceve una brutta, ma attesa notizia: Antimo Iunco si ferma, causa erniazione discale. Scongiurato per ora l'intervento chirurgico, si proverà la terapia conservativa in attesa di vedere i primi riscontri. Mercato in attesa, dunque: sarà la solita sessione "last-minute".