Questo sito contribuisce alla audience di

Reggello: la chiesa di San Michele Arcangelo a Caselli

Immersa nelle foreste del Casentino la chiesa di San Michele Arcangelo, è un piccolo gioiello dell'architettura borghigiana, fondata probabilmente in età longobarda .

Paesaggio Toscano

Reggello è un piccolo comune fiorentino di circa 15.000 abitanti e fa parte della Comunità Montana Fiorentina. Reggello è un punto di riferimento per tutti quei turisti e quegli amanti della natura che apprezzano i luoghi che conservano ancora la storia e la cultura delle epoche passate. Sono molte le attrazioni di particolare interesse architettonico che il visitarore può scoprire in assoluta tranquillità e silenzio.

Nel piccolo borgo di Caselli, ad un chilometro dal centro di Reggello, si trova l’antichissima chiesa di San Michele Arcangelo. Probabilmente già ai tempi dei romani il terreno circostante l’edificio doveva essere luogo di culto, poiché sono stati ritrovati reperti archeologici di sepolture. Secondo alcuni studiosi la chiesa fu costruita al centro di un cimitero longobardo, visto che questo popolo era solito dedicare a San Michele Arcangelo le chiesette cimiteriali.

Nel XIII secolo la chiesa fu completamente ricostruita in stile romanico e nel XVII secolo fu trasformata secondo i canoni dello stile barocco. L’edificio è a pianta rettangolare con, all’esterno, i muri perimetrali a sasso a vista. All’interno trovano posto tre altari, quello maggiore, dedicato al Santo è sormontato da una tela ad olio del XVII secolo opera di G. B. Cennini, rappresenta la Vergine col Bambino, un santo dalla sua sinistra e a destra l’Arcangelo Gabriele che combatte il drago.